You Are Still a Photographer, Even If No One Likes Your Images

Penso che ci siamo stati tutti. Dopo aver ritagliato, modificato e sudato ogni dettaglio, pubblichiamo il nostro ultimo capolavoro per essere accolto con tre Mi piace. Uno è di nostra madre e gli altri due sono dei nostri amici che non sanno nulla di fotografia. È frustrante.

Spesso fa domande come “Perché lo sto facendo?” , “Sono disgustoso?” , “Perché diavolo una foto di un gatto ha ottenuto 1,3 milioni di Mi piace e ne ha solo… tre?!?!” Beh, forse l’ultimo sono solo io, ma hai capito…

Penso che sarebbe ragionevole dire che noi creatori viviamo in un paradigma completamente nuovo. I social media hanno dato a ogni fotografo una piattaforma da cui urlare e tutti lo hanno fatto. Alcuni dicono che il mercato è troppo saturo e ci sono troppi voti.

Ci sono innumerevoli articoli, video di YouTube, corsi Skillshare e workshop personali dedicati alla crescita della tua attività fotografica con titoli accattivanti come “5 consigli per far crescere la tua attività fotografica”. Questi hanno il loro posto per essere sicuri, ma penso che noi praticanti potremmo aver virato un po’ e cambiato le nostre priorità.

Tutti ad un certo punto della loro carriera hanno bisogno di una ricalibrazione per riportarli a un posto più sano, più felice e più appagante. Forse questo sei tu adesso. Se è così, vorrei offrire qualche incoraggiamento e qualche consiglio che mi ha aiutato.

Ricordo l’amore che avevo una volta

Ripensa al momento in cui ti sei innamorato della fotografia. Se hai la mia età, potresti doverti accontentare di un momento in cui hai amato la fotografia, ma pensa a cosa ti ha fatto perdere la testa e perseguire questa forma d’arte. Forse era un luogo o un argomento specifico. Forse all’improvviso hai un meccanismo per grattare quel prurito creativo che ti ha fatto impazzire. Qualunque sia l’incidente scatenante, pensa a come ti senti.

Può sembrare un amore hippie, ma ci sono state così tante volte in cui ero così limitato negli affari e nella fotografia che ho perso completamente l’amore per la fotografia. Il problema per me era che quando ho perso il mio amore per la forma d’arte, tutto il resto ne ha sofferto.

Sono pronto a scommettere che qualunque cosa ti sia venuta in mente ha rappresentato un momento di profonda realizzazione. Penso che sia la cosa principale che ci siamo persi. Ci preoccupiamo molto di un’app di fotografia e spesso associamo ad essa il nostro valore di fotografo. Hai guadagnato soldi? È stato pubblicato? Ho una rappresentanza espositiva? A qualcun altro oltre a mia madre piace la mia foto? Il denaro e la fama non sono intrinsecamente negativi, ma possono essere velenosi per l’anima di un fotografo quando vengono messi al primo posto.

Citazioni ispiratrici di fotografi magnum

Nel 2011, un articolo ha fornito suggerimenti per i giovani fotografi della Magnum Photo Cooperative e due citazioni sono servite da saggia guida nel corso degli anni. l’originale tocca le idee Da allora l’articolo è scomparso, ma puoi trovarlo su Wayback Machine.

Tutte queste citazioni sono state stimolanti e utili prima o poi, ma ce ne sono due che spiccano in questa conversazione. Il primo di Christopher Anderson:

Dimentica la professione di fotografo. Sii prima un fotografo e poi può venire una carriera. Non avere fretta di pagare l’affitto con la tua fotocamera. Jimi Hendrix non ha deciso di intraprendere la carriera di musicista professionista prima di imparare a suonare la chitarra. No, amava la musica e ha creato qualcosa di bello e poi è diventata una carriera. Larry Towell, ad esempio, non era un fotografo “professionista” fino a quando non è diventato effettivamente un fotografo “famoso”. Realizza le immagini che ti senti obbligato a realizzare e che potrebbero portare a una carriera. Ma se prima provi a fare carriera, farà solo foto che non ti interessano.

Anche se amo tutto di questo, ci sono due affermazioni specifiche che voglio spacchettare qui.

# 1. Essere un fotografo

Quando ero più giovane, mio ​​padre era molto malato e durante la ricerca di cure io e mia sorella passavamo del tempo con i nostri nonni materni. Mio nonno ha imparato la fotografia da sua madre e mi ha insegnato a cercare di togliermi dai suoi capelli. Mi mandava nei boschi dell’Arkansa meridionale e mi diceva “Nessuno può dipingere un quadro o fare una scultura, ma tutti possono scattare una foto”. Ricordo le innumerevoli ore che ho trascorso vagando per i boschi con una macchina fotografica, completamente immerso nella gioia dell’esplorazione e della scoperta; Basta fare foto.

Gary Winogrand una volta disse: “Fotografo per vedere come appare il mondo per essere fotografato”. C’è qualcosa di magico nella fotocamera, ci dà l’opportunità di rubare una piccola parte della realtà e conservarla per noi. Quasi tutti i fotografi che ho incontrato erano un esploratore nel cuore. Se la tua foto con tre Mi piace ti eccita, è tutto ciò che conta.

# 2. Foto che ti senti obbligato a scattare

Questo porta alla seconda affermazione. Qualunque cosa ti piaccia, vai a fotografarla, non è perché è una moda o si adatta alla tua comprensione di cosa fanno i “paparazzi”. Vai a fotografare ciò che non puoi fotografare. Le cose che ti danno fastidio ti mancano. Ogni foto è la tua occasione per catturare il mondo per te stesso e per chi scegli di mostrarlo. Una delle mie citazioni preferite di Cig Harvey è “La fotocamera è solo una matita costosa, cosa hai da dire?” Non preoccuparti di chi piace o non piace quello che hai da dire; Dì qualcosa.

Nello stesso articolo, Alex Webb dice:

Filma perché ami farlo, perché devi assolutamente farlo, perché la ricompensa principale sarà il processo per farlo. Altre ricompense – riconoscimenti e ricompense monetarie – sono molto poche e sono effimere. E anche se hai abbastanza successo, ci saranno inevitabilmente lunghi periodi di tempo in cui verrai ignorato, avrai poche entrate o, spesso, entrambe le cose. Certo, ci sono molti altri modi più semplici per guadagnarsi da vivere in questa comunità. Considera la fotografia una passione, non una professione.

Per il nostro bene, segui la taglia a cui allude Webb. Ripensa al momento in cui ti sei innamorato della fotografia. Il processo per farlo è spesso la cosa che infonde l’amore per la fotografia nelle nostre anime. È importante per la nostra evoluzione realizzare ciò che rappresentiamo. Se non lo facciamo, non lo faremo e la fotografia è un’abilità sviluppata, non un’abilità intrinseca.

Cosa faresti se la tua gioia andasse alla fotografia?

Se ti trovi in ​​un luogo in cui il divertimento della fotografia scompare. Niente panico. Ci sono solo due tipi di fotografi. Quelli che hanno perso l’amore e quelli che perderanno. Ciò che conta è come riavremo il nostro amore e la nostra fiducia. Ecco alcune cose fattibili che ho trovato utili nella mia carriera.

1. Dedica un po’ di tempo a rivalutare ciò che desideri dalla tua fotografia. Sii specifico e stabilisci obiettivi piacevoli per te stesso.

2. Trova l’argomento che ti porta più felicità. Rocce o rivolte, non importa perché questo è solo per te.

3. Una volta trovato qualcosa che ti piace, crea una piccola serie di foto e non mostrarle a nessuno. Potrebbero essere 10 foto, il numero non conta perché questo è un esercizio di lavoro per passione non per fama.

4. Dedica del tempo ogni settimana per fotografare ciò che ami. Alcuni di voi che stanno leggendo questo potrebbero essere professionisti che lavorano. Questo è particolarmente importante per te. Il burnout si verifica quando la fotocamera non porta alcun appagamento nelle nostre vite.

5. Impara dai grandi. Ascolta podcast, video di YouTube, leggi libri, qualunque cosa ti ispiri. La creatività è un mostro da nutrire. Se non sai da dove cominciare, guarda i commenti di Alec Soth sui fumetti. Il suo discorso sul libro di Eggleston The Democratic Jungle è davvero fantastico.

6. Infine, sii gentile con te stesso. Ma questo non significa che devi mentire a te stesso. C’è differenza tra essere onesti riguardo alle aree di crescita e dire a te stesso che sei un fallito. Abbi fiducia nel tuo lavoro perché lo ami.

Per quanto possa sembrare un cliché, perseguire la fotografia è un obiettivo in continua evoluzione. Che si tratti di un nuovo argomento, di una nuova attrezzatura o di una nuova comprensione, stiamo tutti perseguendo lo stesso obiettivo, che è la crescita personale. Alcuni fotografi progrediscono di più nel loro viaggio rispetto ad altri e il tempo e il talento determinano i tuoi progressi. Non scoraggiarti da dove sei ora, continua a fare il lavoro che ami.


Circa l’autore: Kyle Agee è un fotografo e allenatore con sede nel nord-ovest dell’Arkansas. Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente quelle dell’autore. Puoi trovare il lavoro di Agee sul suo sito Web e su Instagram.


Crediti immagine: Foto d’archivio da Depositphotos

Leave a Comment