Why Canon is the Microsoft of the Camera World

Con il solido punto d’appoggio di Canon – o nel caso di una maggiore presa dell’acceleratore – nel mercato delle mirrorless, si potrebbe facilmente dire che è diventata Microsoft nel regno delle fotocamere. Microsoft è onnipresente nel mondo del personal computing con i suoi prodotti software onnipresenti nel mondo degli affari, della scuola e della casa, dalla produttività alle comunicazioni e all’intrattenimento. In effetti, il sistema operativo principale per la maggior parte dei computer è Microsoft Windows (da qualche parte intorno al 75%).

Fondata nel 1975, Microsoft discende dall’era dell’informatica del selvaggio West quando i grandi computer si spostarono dai dipartimenti governativi e dalle grandi aziende, con l’introduzione di piccoli elettrodomestici a basso costo che potevano essere programmati dagli appassionati. Tuttavia, si concentrava sul software in grado di eseguire il codice di programmazione su queste prime macchine e una grande svolta arrivò nel 1980 quando IBM le chiese di fornire un sistema operativo per il suo nuovo personal computer. Non produceva sistemi operativi, quindi ne acquistò uno chiamato 86-DOS, lo ribattezzò MS-DOS e vendette una licenza a IBM, pur mantenendone la proprietà.

Sebbene IBM possieda il copyright del BIOS – quel minuscolo pezzo di codice sul tuo computer che interagisce tra l’hardware e il sistema operativo – nessuna restrizione del genere è stata applicata al sistema operativo stesso poiché Microsoft lo possiede. Una volta che il BIOS è stato decodificato, Microsoft è stata libera di vendere MS-DOS al mondo.

E l’ho fatto.

Dopo la sua offerta pubblica iniziale, un aumento del prezzo delle azioni sulla scia del continuo successo ha creato tre miliardari e quasi 12.000 milionari dai suoi dipendenti.

Microsoft e Canon: somiglianze

Ciò che distingue Microsoft nel mondo dell’informatica è il suo dominio assoluto in una vasta gamma di settori. Ad esempio, la quota di mercato dei desktop è del 75% (sebbene sia in calo rispetto al 95% nel 2009). In effetti, dai tempi di MS-DOS e dall’avvento dei computer compatibili con IBM, Microsoft ha raggiunto le cifre del sistema operativo del 90%.

Godeva anche del precedente dominio con Internet Explorer, Office e Windows Server. Né storicamente è stata una società di hardware, con l’eccezione del mouse Microsoft di lunga data, ma si è ramificata con Xbox, così come i dispositivi Surface e HoloLens. E non dimentichiamo l’errore di acquisizione di Nokia e Windows Mobile.

Microsoft è ovunque, soprattutto perché ha reinventato se stessa nella nuova era dei servizi in abbonamento (o Software as a Service) ed è in gran parte focalizzata sul cloud.

Certo, non è il software per computer che contraddistingue Canon, ma le fotocamere. Fondata nel 1933, l’azienda si concentra principalmente sulle divisioni di ottica e stampa, sebbene in origine fosse un produttore di fotocamere e abbia introdotto la Kwanon, la prima fotocamera giapponese con otturatore sul piano focale da 35 mm.

Canon genera ora un fatturato di 3.513 miliardi di yen (circa 30 miliardi di dollari) con circa 200.000 dipendenti in tutto il mondo. Ha ampliato la sua attività ai settori della stampa e dell’ottica, che includono l’imaging medico e le applicazioni industriali come la litografia. È anche più insolito tra i produttori di fotocamere in quanto progetta e produce i propri sensori.

Tuttavia, sono i successi combinati di Canon nei mercati delle fotocamere domestiche e delle stampanti che la fanno davvero risaltare nel segmento dei consumatori. Non è un’impresa da poco per la precisa volontà dell’azienda di reinventarsi costantemente all’insegna dell’innovazione e della qualità. Nessuno lascerebbe mai che i suoi successi passati ostacolino il modo in cui persegue i prodotti futuri. Questo è un percorso difficile da percorrere e che molte altre aziende hanno fallito. Vuoi sviluppare tecnologie abbastanza velocemente da poter essere vendute sul mercato globale, ma non così velocemente da essere usurpate da altri produttori.

Canon ha rilasciato un flusso costante di tecnologie per fotocamere come obiettivi Serenar e Canonflex SLR, reflex F-1 (con innesto FD in dotazione) e AE-1 (che include un microprocessore), prima del rilascio del sistema EOS (incluso EF- montare). Laddove Nikon ha costantemente supportato l’innesto F, Canon ha spinto i design degli obiettivi verso nuove frontiere. È stata questa innovazione incessante che alla fine ha superato Nikon come produttore leader di fotocamere negli anni ’90.

Anche se potremmo essere interessati all’innovazione della fotocamera, ora rappresenta solo il 19% delle vendite nette di Canon e la stampa è l’aspetto più importante della sua attività con il 55%. Tuttavia, Canon è ancora una forza da non sottovalutare, a seconda di come si calcolano i numeri, con circa il 40% del mercato delle fotocamere in termini di vendite e ricavi. Questa è una dinamica mutevole che lo fa rifocalizzare lontano da DSLR e fotocamere compatte a modelli mirrorless più redditizi.

La quota di mercato del 40% non è affatto equivalente al 75% del mercato dei PC desktop di proprietà di Microsoft, tuttavia, ciò non riflette il fatto che la maggior parte dell’informatica viene eseguita su smartphone, il che rende iOS e i suoi vari derivati ​​di importanza globale. Naturalmente, gli smartphone rappresentano anche la stragrande maggioranza delle fotocamere vendute oggi. Nei loro mercati specifici, sia Microsoft che Canon sono una forza dominante e nessuno può negare che la loro quota di mercato si basi, almeno in parte, sulla produzione di prodotti di qualità desiderati dalle persone.

Canon ha utilizzato con successo la tecnologia per attrarre mercati chiave al fine di aumentare il successo nella catena di mercato. Ad esempio, il rilascio dell’innesto EF ha reso i suoi prodotti più adatti ai professionisti che hanno ottenuto un successo popolare e sono passati a prodotti più incentrati sul consumatore. Ciò è avvenuto in un momento in cui il mercato si stava espandendo così tanto da poterne trarne vantaggio, aumentando notevolmente il proprio business. E mentre Nikon è uscita con la sua prima DSLR completamente integrata, è stata Canon a sfruttare al massimo il riempimento della sua gamma, ancora una volta con un’erogazione rapida.

Esistono due mercati principali – consumer e business/professional – sia per Canon che per Microsoft con motivazioni ed esigenze diverse, che si traducono in uno sviluppo di prodotti diverso.

Per i produttori di consumatori, Canon può essere considerata una “scommessa sicura” al momento dell’acquisto di una fotocamera, poiché i consumatori pagano un sovrapprezzo per qualcosa che “funziona e basta”. Questo pensiero collettivo dei consumatori è stato incarnato con i suoi nuovi modelli senza precedenti che non hanno praticamente aumentato le vendite fino alla parità virtuale con Sony in pochi anni.

Microsoft è ben consapevole dell’innovazione tecnologica al fine di mantenere la sua posizione di mercato e i flussi di entrate. Sebbene Windows possa essere dominante, non è più la principale fonte di reddito, i suoi servizi in abbonamento ora lo stanno guidando.

Per quanto riguarda i “professionisti”, Canon ovviamente si rivolge ai fotografi professionisti e per Microsoft si rivolge ad aziende e aziende. Le vendite aziendali stanno guidando le entrate e la penetrazione nei mercati di consumo più ampi, con Windows sempre più l’unica piattaforma a fornire questo servizio. In effetti, Microsoft si è sempre più assunta il rischio di utilizzare macOS, iOS e Android per vendere più licenze e, cambiando idea, ha abbracciato l’uso di software open source (dopo le famigerate citazioni di Steve Ballmer “Linux is cancer”) . Microsoft, allo stesso modo, è una scommessa sicura.

Il lato oscuro

Naturalmente, il successo di Microsoft non è stato del tutto privo di incidenti, non ultimo la causa per condotta anticoncorrenziale promossa dal Dipartimento di Giustizia relativa alle pratiche monopolistiche. È stata l’avidità nei rapporti d’affari con Microsoft al fine di mantenere il controllo sulle licenze per i sistemi operativi – e successivamente altre categorie di prodotti – ad attirare l’attenzione del Dipartimento di Giustizia. L’assemblaggio di Internet Explorer è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e Microsoft si è stabilita nel 2004. L’indagine ha evidenziato ciò che era noto internamente come “Embrace, Extend and Extinguish” (EEE) poiché è entrato in nuove categorie di prodotti, che è familiare a Google concorrenti. Molti fornitori e i loro prodotti sono caduti nel dimenticatoio – WordPerfect e SmartSuite – dall’utilizzo di tali metodi progettati per competere sul prezzo, espandere le capacità e quindi bloccare intenzionalmente gli utenti.

Obiettivi Canon a partire dal 2021

Non vi è alcuna indicazione che Canon si comporti in questo modo, sebbene tutti i produttori di fotocamere abbiano cercato di bloccare i propri clienti in attacchi per obiettivi speciali per aumentare le vendite di obiettivi, motivo per cui produttori di terze parti come Sigma hanno specifiche di attacco inverso. Tuttavia, in modo simile all’open source, anche questo sta cambiando con gruppi come L-Mount Alliance.

Il futuro di Microsoft?

Quindi Canon ha un futuro simile a Microsoft in futuro? Le fortune di Microsoft sono state associate al cambiamento del suo modello di business e all’adattamento a nuovi mercati di consumo, mantenendo allo stesso tempo il dominio nei suoi mercati tradizionali. Questo è vero per Canon poiché sposta la propria attività in modo più ampio verso i settori della stampa e dell’imaging correlati, rivolgendosi ai mercati B2B piuttosto che diretti al consumatore.

Tuttavia, il suo DNA è stato radicato nelle telecamere, ed ecco che si sta muovendo velocemente per costruire un sistema mirrorless di livello mondiale che durerà una generazione. E hanno successo, il che dovrebbe ripagare perché il profitto scorre chiaramente da questo settore tecnologicamente avanzato. Questa strategia è sottolineata poiché interrompe la produzione di telecamere integrate chiudendo la sua fabbrica di Zhuhai; Il lancio della sua prima fotocamera con attacco RF APS-C solleva interrogativi sul futuro della linea EOS-M e delle fotocamere DSLR in generale. Canon si adatta e sfrutta il cambiamento dei paesaggi.

Quindi, se Canon è la Microsoft del mondo delle fotocamere, allora chi è l’equivalente Apple?

Leave a Comment