The Golden Ratio: How and Why You Should Use it

Qual è il rapporto aureo?

Un esempio del rapporto aureo

In poche parole, il rapporto aureo, spesso indicato dalla lettera greca phi, è la matematica nascosta che calcola la perfezione e la bellezza. Può essere trovato nella natura, nell’arte, nell’architettura e persino nella finanza. Ci sono due oggetti nel rapporto aureo se il loro rapporto è uguale al rapporto tra la loro somma e la maggiore delle due quantità. Semplice, non è vero? Beh, forse no.

Quindi, semplifichiamolo. Vi siete mai chiesti come i petali di rosa ruotano in perfetta sequenza attorno allo stelo? O ti chiedi perché le persone possono fissare il Taj Mahal per ore? Questa è la sezione aurea al lavoro.

I greci svilupparono il rapporto aureo. Si basa su uno schema di numeri noto come sequenza di Fibonacci: 0, 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21 e continua fino all’infinito. La sequenza di Fibonacci – sviluppata dal matematico italiano Leonardo Fibonacci – è la somma dei due numeri precedenti nella sequenza numerica.

Graficamente, la sequenza di Fibonacci è spesso visualizzata da una spirale logaritmica disegnata nell’ordine dei quadrati. Ogni quadrato mostra l’area del numero successivo nella sequenza. Il rapporto tra i numeri nella sequenza di Fibonacci è approssimativamente uguale al rapporto aureo 1,618034.

Chi l’ha scoperto?

architettura dorata

Il rapporto aureo è stato descritto per la prima volta in Euclide elementi Più di 2000 anni fa. Euclide di Alessandria, il matematico greco noto come il “Padre della geometria”, si riferì per la prima volta alla media aurea. In parole povere, se prendi una retta dal punto A al punto B e dividi la retta contenente il punto C, la dividerà in modo tale che il rapporto tra AC e CB sia uguale al rapporto tra AB e AC .

La scoperta della sezione aurea può essere attribuita a molti pensatori diversi nel corso della storia. Lo scultore e matematico greco Fidia applicò phi al progetto del Partenone, costruito nel 440 aC, che presenta colonne scheletriche che formano rettangoli dorati. Questi rettangoli dorati sono costruiti con un rapporto lunghezza/larghezza di circa 1,618.

Come si calcola il rapporto aureo?

La natura del rapporto aureo

L’equazione del rapporto aureo può essere facilmente illustrata utilizzando la formula del rettangolo aureo. Se misuri il lato più corto del rettangolo e ritaglia un quadrato dal rettangolo, il rettangolo più piccolo dovrebbe avere le stesse proporzioni del rettangolo originale. Se il rapporto è nel rapporto aureo, sarà pari a circa 1,618.

Come lo usi nel design?

Il rapporto aureo è aumentato

Una delle prime lezioni che i nuovi fotografi e designer imparano è padroneggiare la regola dei terzi. La regola dei terzi divide equamente l’immagine in tre parti distinte, orizzontale e verticale. Posiziona il soggetto della fotografia all’intersezione delle linee di divisione o lungo una delle linee. Come la sezione aurea, la regola dei terzi è uno degli obiettivi più importanti per qualsiasi designer o creatore di contenuti.

Mentre la storia e la matematica dietro il rapporto aureo possono sembrare complesse, le sue applicazioni di progettazione grafica sono piuttosto semplici. Possono essere facilmente utilizzati nel layout del layout, nella spaziatura, nel contenuto e nelle immagini. Il rapporto aureo può anche guidare i designer quando pensano alla gerarchia tipografica, alla composizione dell’immagine, al design del logo e altro ancora. Quando si utilizza il rapporto aureo, si crea un’armonia visiva difficile da spiegare ma facile da calcolare.

Come usi il rapporto aureo nella pianificazione del tuo design, contenuto e immagini?

Esempio del rapporto aureo 2

Quando i designer ricevono un’attività per creare contenuti accattivanti, spesso ricevono risorse diverse. Utilizzando testi e immagini, i designer hanno il compito di organizzare ogni componente in un modo che non solo trasmetta il messaggio previsto, ma costringa anche lo spettatore a impegnarsi con un invito all’azione. L’opera visivamente più accattivante viene spesso creata con riferimento al rapporto aureo. Come con la regola dei terzi, il rapporto aureo incoraggia anche i designer a dividere le immagini in tre sezioni distinte, ognuna con uno scopo unico.

Quando si considera sia la pianificazione del design che il posizionamento dei contenuti, il rapporto aureo può tornare utile anche per i progetti più semplici. Molti designer spesso immaginano come dipingere il disegno della spirale d’oro sulla loro immagine. Usando la spirale aurea come guida, l’occhio è naturalmente attratto dal suo centro, dove dovrebbero essere posizionati i dettagli più importanti del contenuto. Le aree di interesse visivo sono solitamente collocate all’interno dello IUD. Il contenuto secondario si trova nelle regioni lontane dall’elica e lo spazio negativo è solitamente posizionato più lontano dal centro.

Ad esempio, il layout a due colonne di alcuni dei siti Web di maggior successo non è casuale. È un’applicazione intenzionale e diretta del mezzo aureo. I web designer in genere creano una griglia di progettazione, con una larghezza fissa standard di 960 pixel. Se dividi 960 pixel per 1,618, il risultato sarà 593 pixel, che diventa la larghezza della colonna del contenuto principale. Sottraendo una colonna di contenuto secondario di 960 x 593 si ottiene una larghezza di 367 pixel.

Come usi il rapporto aureo nelle tue distanze?

Rapporto aureo

L’immagine è composta da due tipi di spazio. L’obiettivo di ogni designer è quello di trovare un equilibrio tra lo spazio positivo (il soggetto dell’immagine) e lo spazio negativo (l’ambiente circostante). Si presume spesso che l’uso dello spazio positivo e negativo sia il risultato dell’occhio del designer per il posizionamento e l’istinto. Ma il rapporto aureo è anche responsabile di come viene percepito il design. Con il grafico del rapporto aureo, i progettisti possono posizionare ogni elemento secondo le direzioni dei quadrati.

Il rapporto aureo è ancora rilevante?

Molte persone pensano che il rapporto aureo sia un mito che i designer possono considerare irrilevante. La sezione aurea, secondo molti critici e oppositori, è un’arte morente. Poiché è un numero irrazionale, è impossibile che gli oggetti nel mondo reale raggiungano il rapporto aureo. Mentre architetti famosi come Le Corbusier e artisti come Salvador Dalì hanno composto i loro capolavori sulla base del rettangolo aureo. Nell’era moderna, molte persone semplicemente non si sentono a proprio agio nell’usare la matematica nella loro vita quotidiana.

Sarebbe sciocco escludere completamente il vortice d’oro. Esempi del rapporto aureo sono tutti intorno a noi. Provalo durante la tua prossima attività di progettazione per vedere se funziona per te.

Crea il tuo design con Picsart

Ora è il momento di provare i tuoi esempi di sezione aurea. Inizia a giocherellare con gli strumenti di modifica facili e veloci a portata di mano su Picsart. Esplora l’hashtag #goldenratio per scoprire come artisti e designer di tutto il mondo incorporano esempi della sezione aurea nelle loro creazioni.

In rete

1. Aprire l’editor web di Picsart e fare clic nuovo progetto iniziare.

2. Dal pannello di destra, seleziona Download e scegli la tua foto.

3. Nel pannello di destra, fai clic su allegati Strumento, trova “Sezione aurea” e quindi applica l’adesivo alla tua foto. Annota la posizione e ricorda cosa hai imparato sul posizionamento per lo spazio positivo e negativo dagli esempi di sezione aurea menzionati in precedenza.

4. Completa le modifiche e conferma premendo esportare Pulsante per scaricare la tua creazione.

nell’app

1. Apri l’app Picsart e tocca l’icona più viola per iniziare.
2. Dalla categoria Immagini, seleziona l’immagine con cui vuoi lavorare.
3. Scorri fino a un file allegati Strumento, trova il “rapporto aureo” e applica l’adesivo alla tua foto tenendo presente tutto ciò che hai imparato finora.

4. Termina qualsiasi mod dell’ultimo minuto o mod truffa di cui hai bisogno e fai clic su Applica per confermare.
5. Salva sul tuo dispositivo o pubblica la tua creazione nella community di Picsart.

Crea cultura velocemente

Picsart è un ecosistema completo di contenuti gratuiti, strumenti potenti e ispirazione per i creatori di contenuti. Picsart è la piattaforma creativa più grande del mondo, con 1 miliardo di download e oltre 150 milioni di creatori attivi mensilmente. Picsart ha collaborato con i migliori artisti e marchi come BLACKPINK, Taylor Swift, Jonas Brothers, Lizzo, Ariana Grande, Jennifer Lopez, One Direction, Sanrio: Hello Kitty e Warner Bros. Intrattenimento, iHeartMedia, Condé Nast e altro ancora. Scarica l’app o inizia a modificare sul web Oggi per migliorare le tue foto e i tuoi video con migliaia di strumenti di editing facili e veloci, filtri alla moda, adesivi divertenti e sfondi fantastici. Scatena la tua creatività e Passa all’oro Per ottenere vantaggi premium!

Leave a Comment