Not Collected, ed. Lukas Birk and Audrey Salmon

JTF (solo fatti): Pubblicato 2021 da Fraglich Publishing (qui). Copertina rigida (6 x 7,75 pollici), 195 pagine, 157 foto a colori. Include articolo in inglese e zulù. In un’edizione di 150 copie. (Copri e pubblica gli scatti qui sotto.)

Commenti/Contesto: Fraglich Publishing è una piccola casa editrice fondata dal fotografo austriaco Lukas Birk, e si concentra su progetti che si intersecano con archivi fotografici e storytelling. Burke ha trascorso gli ultimi dieci anni a fare ricerche sulla fotografia in Cina, nel sud e sud-est asiatico e nel subcontinente indiano.

In uno dei suoi tanti progetti ha fondato il Myanmar Photo Archive. Lavorando a stretto contatto con un team di collaboratori locali, Birk ha contribuito a creare un’ampia piattaforma di archiviazione per I materiali fotografici provenienti dal Myanmar, dai ritratti in studio e dagli album fotografici privati ​​ai documenti aziendali e alla fotografia di ricerca accademica, risalgono al 1890. Yangon Fashion 1979 – Moda = ResistenzaPubblicato nel 2020 (Revisionato qui), una selezione di foto in studio del Myanmar degli anni ’70, che mostrano il ruolo svolto dalla moda nello stimolare l’immaginazione e una personale forma di ribellione. I libri fragili sono solitamente prodotti direttamente nell’area menzionata nel libro, utilizzando materiali locali e offrendo un prezzo equo alle comunità locali.

L’ultimo libro illustrato di Fraglich, non ha raccolto Burke lo ha curato insieme ad Audrey Salmon, artista francese e dottoranda presso l’Università del Witwatersrand a Johannesburg, in Sud Africa. Il libro fornisce informazioni sulle comunità locali intorno a Johannesburg, prima della fine dell’apartheid (un sistema di apartheid imposto dal governo). Il libro è basato su un archivio di fotografie che Salmon ha trovato in un negozio di cornici e poster di proprietà di Ravi Lala e situato vicino alla sua casa a Gibstown, un sobborgo di Johannesburg.

Lala ha aperto la sua attività nel 1978 e nel corso dei decenni ha sviluppato e incorniciato fotografie portate dalle persone che lavoravano a Gibstown; Queste persone di solito si spostano nell’area da altri luoghi. Con la fine dell’apartheid è cambiato anche il movimento delle persone e molti dei suoi clienti non sono più tornati a ritirare le foto e non hanno lasciato alcun numero di telefono da contattare. Per più di tre decenni e fino a poco tempo, Pala ha conservato gli archivi nella scatola. non ha raccolto Raccogliendo questa parte dimenticata della storia, condivide in un libro le foto che i proprietari non hanno “collezionato”.

non ha raccolto È un libro relativamente piccolo, intimo e facile da afferrare. L’immagine in copertina è incorniciata in un blu scuro e subito dietro mostra una giovane donna con occhiali da sole che indossa una giacca colorata che si abbina ai fiori d’arancio. Il pneumatico è un elemento di design premuroso, un cenno a Lalla Tire Shop. Le foto a colori all’interno sono stampate al vivo, a volte con una cornice colorata intorno. Non ci sono didascalie, nomi, date, luoghi lungo le foto, piuttosto formano un flusso visivo continuo che presenta un’immagine collettiva di quel tempo.

Le fotografie nel post sono state scattate tra il 1985 e il 1999 e documentano molti momenti gioiosi e orgogliosi nella vita delle persone, indipendentemente dal background politico degli anni dell’apartheid. Mostrano le persone in vacanza, che si sposano, posano con le loro famiglie, lavorano nel loro ufficio o semplicemente sfoggiano i loro vestiti migliori. La narrazione visiva inizia con la foto di una ricevuta, datata 1999, probabilmente registrata in una cartella o in una scatola. La prima pagina mostra una coppia vestita in posa per una foto con uno sfondo rosso alle spalle, in piedi accanto a un tavolo con dei fiori delicatamente toccati dalla donna. La foto dall’altra parte dello spazio mostra lo stesso uomo, ora in cappotto e cappello, in posa con un altro uomo, sempre sullo stesso sfondo rosso. Gli angoli strutturati bianchi strutturati dell’immagine sono mostrati in entrambe le immagini.

Il processo di ripresa spesso evoca un momento di gioia e orgoglio. Foto di una donna in posa sotto un albero in fiore abbinata a una foto di un ragazzo in piedi accanto a una donna (probabilmente sua nonna che lo ha cresciuto) mentre entrambi guardano direttamente nella fotocamera. Due pagine dopo, un’immagine a tutto campo mostra un gruppo di persone sedute attorno a un tavolo, tutte vestite e sorridenti. Cornici colorate attorno ad alcune delle foto aggiungono un altro livello di divertimento al display.

La modifica e l’abbinamento delle foto evidenzia alcune somiglianze tra di loro. Il ritratto di una giovane donna accovacciata davanti ai cespugli distoglie lo sguardo abbinato alla fotografia di un uomo in piedi accanto alle palme. Un altro eccellente abbinamento mostra due immagini di bambini, una con una ragazza con in mano una lattina di Coca-Cola vista in piedi accanto a un’auto, e l’altra di una ragazza sorridente seduta in cima a una Chevrolet. Questa serie di foto mostra persone gioiose con fiducia e dignità, catturando momenti speciali che lo stato non può controllare. Questo è il loro mondo e queste immagini mostrano la resilienza delle persone.

L’ultima immagine del libro mostra alcune delle scatole contenenti le immagini non raccolte che ora sono state condivise con un pubblico più ampio in questo libro illustrato. Le carte finali raffigurano una mappa stradale di Jeppestown che indica l’ubicazione del negozio; Continuo a non lavorare lì. Tre immagini sotto, ciascuna incorniciata in un colore diverso, lo mostrano da bambino, giovane e da poco. Forse con l’aiuto delle informazioni di supporto, alcune delle persone nelle foto potrebbero riconoscere le proprie foto, oppure Lala, visitare nuovamente il suo negozio e chiudere il cerchio che ora è aperto.

Questo progetto ricorda gli sforzi d’archivio di Beijing Silvermine, guidato dal collezionista e curatore di fotografia francese Thomas Souven; Ospita un ampio archivio di immagini gergali provenienti dalla Cina, molte delle quali tratte da una raccolta di negativi scartati da un impianto di riciclaggio. Uno dei suoi progetti di fotolibro, Fino alla morte ci parR (rivisto qui), è un eccellente esempio di utilizzo di un formato libro giocoso per migliorare l’esperienza di lavoro con la fotografia colloquiale. Allo stesso modo, Fraglich Publishing si distingue per i suoi approcci innovativi ai formati dei libri e soprattutto per il suo impegno nel raccontare storie che coinvolgono le comunità locali a diversi livelli. non ha raccolto Porta Per far luce su una prospettiva invisibile della vita cittadina durante l’apartheid, per mostrare che non importa quanto terribile sia la situazione politica, lo spirito puro della gente comune non può essere domato.

Collezionista POV: Lucas Burke e Audrey Salmon non sembrano avere una rappresentazione espositiva coerente in questo momento. Di conseguenza, i collezionisti interessati probabilmente seguiranno direttamente gli artisti tramite i loro siti Web (collegati nella barra laterale).

Leave a Comment