In Portrait Photography, Beware Lines Intersecting Your Subject’s Head

Abbiamo tutti sentito parlare della classica regola delle terze, delle linee guida e di altre tecniche di texturing. Ma seguire le regole più comuni a volte può diventare un po’ noioso.

Non si parla spesso di alcune regole, ma ogni fotografo le ha interiorizzate. In questo articolo, discuteremo di una di queste regole in modo che tu possa iniziare a scattare ritratti in modo rapido e semplice!

I titoli non faranno notizia

Questo è uno di quegli argomenti difficili da parlare che sono meglio spiegati visivamente rispetto al solo testo. Di solito non parliamo mai di questa regola perché presumiamo sempre che le persone sappiano di non mettere battute nella testa delle persone senza avere uno scopo chiaro per loro – e di solito, nessuno scopo per loro.

Evitare le righe nell’intestazione significa che è meglio non avere elementi di sfondo che creano righe che provengono o passano attraverso l’intestazione. Questo potrebbe significare lampioni, cavi telefonici, rami di alberi, ecc. Spesso non ci accorgiamo di queste cose finché non è troppo tardi e mostrerò alcuni esempi un po’ più avanti.

È necessario guardare il telaio da ogni lato prima di fare clic su questo pulsante di scatto. Una volta che lasci il sito, potresti non avere mai più quell’opportunità e te ne andrai a causa di ciò. Ricorda che ciò che è all’interno dell’inquadratura è importante quanto ciò che è all’esterno, quindi è essenziale essere consapevoli dell’inquadratura prima di fare clic sul pulsante di scatto!

Esempio di scattare foto

Per questa sessione, sto lavorando con una Nikon Z6 II e un Tamron 70-200mm f/2.8 G2. Questa combinazione è perfetta per i ritratti perché l’f/2.8 costante produce un bellissimo bokeh sui soggetti e l’AF degli occhi della Z6 II è ottimo per le persone che non si muovono troppo velocemente.

All’inizio del mese scorso, ho fotografato una laureata di nome Hana insieme al suo ragazzo John (che incontrerai tra un minuto!). L’ambiente ha posto alcuni problemi naturali (gioco di parole) che dovremo navigare.

Probabilmente noterai che l’immagine va bene, tranne per il fatto che uno dei rami dell’albero deriva dalla sua testa, facendolo sembrare una bambola legata con uno spago. Questo effetto non è quello che stavo cercando e penso che possiamo rendere questo aspetto molto migliore! Mi sposterò un po’ a sinistra della fotocamera e proverò a ricomporre l’inquadratura per correggere questo aspetto. Il mio obiettivo è garantire che il ramo non dia fastidio all’inquadratura.

Ah, molto meglio! Ora questo ramo e setto fungono da linee principali verso il suo viso. Questa immagine potrebbe ancora richiedere alcune modifiche, ma mostra quanta differenza può fare un semplice movimento.

Ho composto questo scatto utilizzando il rapporto aureo e regolato il ritaglio in base ai miei gusti in Lightroom Classic. Ho scelto il rapporto aureo sulla regola dei terzi per questo scatto a causa del modo in cui la balaustra e gli alberi hanno contribuito a formare quelle linee principali che comunque ci avrebbero portato in faccia, quindi la regola dei terzi sembrava una tecnica ridondante che non ho aiuta molto con la foto. Tuttavia, il rapporto aureo utilizza la matematica per creare un aspetto più piacevole.

Diamo un’occhiata a un altro screenshot per vedere lo stesso principio in azione. Tutti, vorrei conoscere John. John è l’amico di Hannah. Giovanni, incontra tutti.

Potrebbe essere più facile da vedere in questa foto che nella precedente: c’è una linea prominente che attraversa la testa di Hannah, che non sembra molto interessante. Scommetto che l’hai notato ma non ci hai prestato molta attenzione a prima vista. Ora che l’ho menzionato, deve darti un bel po’ di fastidio. Mi da decisamente fastidio!

Il posizionamento corretto è fondamentale

Ci sono tutti i tipi di problemi con il posizionamento qui, ma solo alcune correzioni in una frazione di secondo possono fare la differenza quando si scatta in esterni. Una soluzione molto semplice a questo è quella di spostarsi leggermente di lato in modo che la linea non sporga dalla sua testa. Invece, proviamo a rendere più naturale la linea tra di loro – e con Photoshop, possiamo rimuoverla in un secondo momento se non lo vogliamo lì!

Esempi come questo sono il motivo per cui dico sempre ai miei clienti di fare più scatti della stessa posa finché non otteniamo scatti sicuri. In situazioni difficili come questa, preferirei avere più foto da ordinare piuttosto che scartarle tutte a causa di un mio problema durante l’acquisizione della loro sessione.
Fortunatamente ho fatto proprio questo!

Meraviglioso! Che differenza incredibile! Ma ora abbiamo anche una riga che attraversa la testa di John! Certamente possiamo fare di meglio. Proviamo un’angolazione diversa dall’alto e vediamo cosa possiamo ottenere. Se spariamo all’altezza degli occhi, non lo facciamo sembrare più debole. Questo è un po’ più vicino di quello che normalmente vedono i nostri occhi. Dobbiamo anche assicurarci di non inserire accidentalmente un’altra riga nella testa di John, quindi è importante essere consapevoli del framework, come accennato in precedenza.

E se provassimo a sbarazzarci delle rughe nella testa salendo? In teoria, questa tecnica dovrebbe spingere la testa in basso, consentendo a questo ramo di inquadrare il soggetto meglio di uno scatto standard. Questa architettura naturale può creare una bella composizione se la guardiamo nel modo giusto. Vediamo che aspetto ha!

Oh, questo ha funzionato perfettamente! Spostati di due passaggi a destra per eliminare quella colonna di sfondo, ora abbiamo eliminato la distrazione del ramo.

Questa foto è una delle mie preferite della sessione. Adoro il modo in cui abbiamo catturato i loro sorrisi e l’essere nel momento l’uno con l’altro. Oltre al sentimento, ci siamo tenuti lontani da qualsiasi striscia che potesse intromettersi negativamente nella loro immagine. L’albero sul lato sinistro aiuta a riempire quello che altrimenti sarebbe uno spazio negativo, rendendo la cornice più coesa e intenzionale.

Ricorda: ciò che c’è all’interno del telaio è importante quanto ciò che è all’esterno. Questa semplice regola ha aiutato immensamente la mia formazione e la consiglio vivamente a tutti i fotografi.


Circa l’autoreZain Bhatti è un fotografo di ritratti ed eventi con sede nel New Jersey, USA. Possiede anche ZN Media, una società di media che produce lavori fotografici e cinematografici per clienti in tutto il New Jersey, Pennsylvania e New York. Puoi trovare altri lavori di Zain sul suo sito Web e su Instagram.

Leave a Comment