How to Take Photos Out an Airplane Window

Se sei un fotografo e viaggi in aereo, sai che alcune delle viste dal finestrino di un aereo possono essere assolutamente sbalorditive. Portare la fotocamera con te al volo non solo può fungere da ottimo diversivo per ammazzare il tempo, ma anche permetterti di scattare foto straordinarie. Mentre i tuoi compagni di viaggio sono impegnati sui loro tablet o telefoni o dormono, puoi divertirti e ammirare panorami incredibili!

sommario

L’isola di Baffin al tramonto. f/1.7, 1/50 sec, ISO800

Qual è il posto migliore per le foto dei finestrini dell’aereo?

Alcuni posti sono decisamente migliori di altri e ovviamente stiamo parlando solo di sedili vicino al finestrino. Vuoi la migliore visuale libera che puoi ottenere (o permetterti) e questo purtroppo elimina i posti a sedere nella fila di uscita.

Al momento della prenotazione del volo, è utile conoscere il tipo di aeromobile (ad esempio un Boeing 737), ma idealmente si desidera essere almeno tre o quattro file davanti all’ala. Su un 737, questo di solito significa le righe 6-9 (includi le righe 1-4 se sei un passeggero di prima classe). Se questi posti non sono disponibili, da quattro a cinque o più file dietro l’ala funzioneranno bene.

Se vai troppo indietro, lo stabilizzatore di poppa può ostruire parte della tua visuale. Inoltre, tieni presente che essere dietro l’ala significa che potresti avere il calore dei motori che aggiunge uno sfarfallio inquietante alle tue foto.

Per assistenza con la selezione del posto, utilizza siti Web come seatguru.com per consentirti di cercare la configurazione del posto in base alla compagnia aerea e al tipo di aeromobile. Avere un posto con vista sulla suite non è la fine del mondo, quindi cerca di usarlo come parte della tua composizione.

Sfrutta al massimo la vista del padiglione e il tramonto sullo stato di Washington meridionale; f/4, 1/80 sec. ISO100

Conosci la tua strada

Ci sono diversi modi per scoprire il tuo itinerario. Per prima cosa, guarda Google Maps e fatti un’idea di cosa c’è tra l’aeroporto di partenza e quello di arrivo.

Esistono anche siti Web utili che mostrano la traiettoria di volo effettiva di un numero di volo specifico. Flightaware.com è uno dei siti Web più user friendly che ti aiuta a tracciare le traiettorie di volo. Conoscendo la tua traiettoria di volo, puoi decidere quale lato dell’aereo ti darà le migliori possibilità di scattare foto fantastiche.

Un buon esempio è un volo da Seattle a Phoenix. Se ti siedi sul lato destro dell’aereo, in genere vedrai la maggior parte delle montagne vulcaniche nel sud di Washington e la maggior parte dell’Oregon.

Vista al tramonto del Monte Adams nello Stato di Washington; Due foto panoramiche, f/1.7, 1/80 sec, ISO100

Siediti sul lato sinistro dell’aereo e generalmente otterrai splendide viste sul Monte Rainier e le tue possibilità di ottenere incredibili scatti del Grand Canyon aumenteranno in modo esponenziale!

La nebbia pomeridiana si deposita nel Grand Canyon; f/4, 1/800 sec. ISO100

Tieni a mente l’ora del giorno

La fotografia è tutta incentrata sulla luce, quindi quando voli è un fattore di controllo del trascinamento o meno della fotocamera. Se viaggi di notte, metti via la fotocamera e dormi un po’ o guarda un film. L’aereo non è una piattaforma abbastanza stabile per foto a lunga esposizione anche con impostazioni ISO più elevate.

L’unica eccezione potrebbe essere se stai effettuando un volo notturno sulle regioni polari dove c’è la possibilità di vedere l’aurora boreale. Quando voli verso est (cioè da Seattle a Londra), siediti sul lato sinistro dell’aereo. Quando voli verso ovest (cioè da Londra a Seattle), siediti sul lato destro dell’aereo. Se stai volando dritto sopra il palo, probabilmente sei bravo con entrambi i lati.

Ci sono molte risorse disponibili online che tentano di tracciare l’attività dell’aurora come il NOAA Space Weather Prediction Center. La fotografia al crepuscolo può essere una sfida in quanto richiede tempi di posa di circa due secondi più lunghi e impostazioni ISO elevate. Scatta un sacco di foto e guarda cosa ottieni!

Può essere difficile catturare l’aurora boreale da un aereo perché questa immagine mostra segni di movimento della telecamera; f/1,7, 2,5 sec, ISO3200

icona assistenteTieni a portata di mano un cappotto o una coperta da posizionare sopra la testa e la fotocamera per proteggere i riflessi dall’interno della cabina. Se hai un cuscino per il collo, avvolgerlo attorno all’obiettivo e premerlo contro la finestra funzionerà come un incantesimo.

Dov’è il sole?

Quando fai gite di un giorno, tieni a mente dove sarà il sole per la maggior parte del tuo viaggio. Vuoi evitare di prendere il sole perché questo rende quasi impossibile evitare l’abbagliamento nel finestrino di un aereo.

Un esempio è il volo mattutino da Seattle ad Atlanta. L’opzione migliore sarebbe quella di sedersi sul lato destro poiché l’alba sarà di fronte al lato sinistro dell’aereo per la maggior parte del volo. Un’eccezione potrebbe essere se vuoi catturare un’alba o un tramonto (e ovviamente tutti i fotografi adorano una bella alba o tramonto!).

Lo skyline di Chicago in avvicinamento all’Aeroporto Internazionale O’Hare al tramonto; f/1.7, 1/80 sec., ISO100

Se la tua finestra è molto graffiata e rivolta verso il sole, buona fortuna. Le finestre graffiate amplificano l’abbagliamento e rendono quasi impossibile ottenere una buona foto.

icona assistente: Tieni a portata di mano un panno per pulire la finestra, se necessario.

Che fotocamera usare

Non c’è bisogno di entrare in marche specifiche di fotocamere o obiettivi qui, ma non fa mai male ottenere la migliore attrezzatura consentita dal tuo budget.

La mia attuale configurazione fotografica sul posto vicino al finestrino è un corpo Pentax K-1 Mark II molto semplice e compatto e un obiettivo Rikenon con messa a fuoco manuale di 35 anni oltre 50 mm f/1.7 (mai sottovalutare un vecchio vetro!).

Questo obiettivo è molto nitido e facile da usare perché basta impostare la messa a fuoco su infinito e scattare da lontano. L’elevata apertura f/1.7 consente di mantenere l’ISO a 100 e di utilizzare velocità dell’otturatore più elevate per la maggior parte delle foto. L’apertura inferiore riduce anche le macchie o i graffi sulla finestra a causa della ridotta profondità di campo. S

Per quanto riguarda il corpo della fotocamera, una risoluzione più alta può essere davvero utile durante l’editing in quanto fornisce più latitudine durante il ritaglio dell’immagine.

Ci sono molte fotocamere che sono molto in grado di puntare e scattare foto integrate che saranno all’altezza del compito di fotografare i finestrini degli aeroplani. Un certo livello di controllo manuale può essere utile per adattarti meglio alle condizioni di luce individuali e mutevoli (come scarsa illuminazione, contrasto elevato e sole sul viso).

Che lente usare

Una lunghezza focale di circa 50 mm è un perfetto compromesso tra grandangolo e teleobiettivo poiché il campo visivo al di fuori della finestra del piano è comunque molto stretto. Una lunghezza focale più ampia inizierà a catturare una parte maggiore del telaio della finestra e dell’ala dell’aereo. Una lunghezza focale maggiore ti limiterà molto e renderà i paesaggi più difficili da ottenere.

È possibile scattare due foto per unirle in una foto panoramica, ma poiché l’aereo è in movimento bisogna essere veloci.

Questo faceva parte di una tempesta tropicale che ha colpito Louisiana e Texas nel luglio 2019; Due foto panoramiche, f/4, 1/125 sec., ISO100

Un obiettivo zoom da 24-70 mm funzionerà perfettamente ma non sarà compatto come la configurazione di base da 50 mm. In rare occasioni, lo zoom 70-200 mm f/2.8 può essere utile per obiettivi distanti, ma potresti non voler gestire il peso e le dimensioni elevati.

Per catturare questa immagine del Grand Teton è stato utilizzato uno zoom 70-200 mm a 200 mm; f/8, 1/200 sec, ISO100

Configura le inquadrature della finestra dell’aeroplano

Sebbene la composizione possa essere un argomento molto ampio, è molto facile dire che le regole tradizionali si applicano bene nel caso della fotografia del finestrino dell’aeroplano. Le linee principali (come le valli fluviali) e la “regola dei terzi” sono buoni concetti di base perché stai principalmente scattando foto di paesaggi.

Sfortunatamente, non hai molto controllo su dove posizionare la fotocamera poiché sei limitato a un piccolo oblò aereo. È davvero una questione di come puntare la fotocamera in alto o in basso ea destra oa sinistra. A causa del punto di vista ristretto, la composizione a volte passa in secondo piano per ottenere un’immagine utilizzabile.

Questa immagine della Groenlandia meridionale ha una composizione tutt’altro che perfetta ma comunque molto eccitante; f/8, 1/80 sec., ISO100

L’immagine delle montagne in Groenlandia non ha una grande composizione ma le nuvole, le cime delle montagne e l’ambiente si combinano per renderla davvero interessante. È qui che una fotocamera a risoluzione più elevata può ripagare perché hai più opzioni per ritagliare e comporre l’immagine durante la post-elaborazione dell’immagine. L’obiettivo finale è semplicemente quello di fare il tiro quando puoi e sperare che una composizione migliore si mostri mentre l’aereo si muove.

Può essere una buona idea avere la fotocamera pronta per il decollo e l’atterraggio perché a volte puoi ottenere delle immagini molto interessanti. Assicurati di utilizzare una velocità dell’otturatore elevata (circa 1/250 o più veloce) poiché il terreno sembrerà muoversi più velocemente che se fossi ad un’altezza.

Il Boston Waterfront è stato catturato durante il decollo dall’aeroporto internazionale di Logan; f/1.7, 1/400 sec, ISO200

Immagini della finestra dell’aeroplano dopo l’elaborazione

Quando si scatta dai finestrini dell’aeroplano, a volte le condizioni di illuminazione cooperano ed è necessario pochissimo editing per ottenere un’immagine accettabile. Tuttavia, questo di solito non è il caso.

La sfida più grande è affrontare la nebbia atmosferica che sminuisce i dettagli dell’immagine. Dopo aver provato diversi approcci, il flusso di lavoro attuale utilizza Adobe Camera Raw, Photoshop e Nik Silver Efex Pro (un plug-in di Photoshop).

1. Adobe Camera Raw: Riduci la luminosità e aumenta il contrasto per accentuare alcuni dettagli.

2. Photoshop: Regola i livelli di contrasto.

3. Photoshop / Nick Silver Efx Pro: Usa Silver Efex per creare una versione in bianco e nero altamente strutturata.

4. Photoshop: Porta il livello Silver Efex sul livello originale.

5. Photoshop: cambia la fusione del livello Silver Efex in Luminosità e riduci il Opacità per impostarlo per la migliore miscela di chiarezza e colore.

6. Da questo momento in poi, apporta le modifiche al colore e al livello in base al tuo stile.

Ci auguriamo che queste informazioni ti siano utili se decidi di portare una macchina fotografica con te per il tuo prossimo volo per provare a scattare foto dal finestrino dell’aereo.

Buon viaggio!


Circa l’autore: Curtis W. Smith ha ampi interessi nella fotografia che vanno dai viaggi e paesaggi agli sport motoristici. Vive a Kingston, Washington e gli piace stare fuori con la pioggia o il sole. Puoi trovare altri suoi lavori sul suo sito Web e su Instagram.


Crediti immagine: Immagine del titolo da Depositphotos. Tutte le altre foto di Curtis W. Smith.

Leave a Comment