How to Shoot Africa’s Big Five Safari Animals (with a Camera)

Non molte altre vacanze avventurose sono allettanti come un safari africano che viene fornito con la promessa di vedere da vicino e allo stato brado i Big Five dell’Africa. È difficile battere l’eccitazione di entrare in contatto con animali selvatici. Il seguente articolo fornirà considerazioni chiave per le tue prossime cinque grandi avventure safari nel continente africano.

Se non hai familiarità con il termine, i “Big Five” animali selvatici dell’Africa sono il leopardo, l’elefante africano, il bufalo africano, il rinoceronte nero e il leone.

sommario

Prenota un safari africano

Per gettare le basi per il tuo safari fotografico, dovrai prima prenotare un viaggio. Dovrai pensare a tre cose: quando andare, quanto tempo dovresti rimanere e quale azienda o impianto dovresti usare.

Il periodo migliore dell’anno varia a seconda della regione dell’Africa in cui viaggi e dell’osservazione degli animali più importante per te. La vastità del continente rende difficile fare generalizzazioni sui picchi di osservazione. Tuttavia, la maggior parte dei viaggiatori concorda sul fatto che la tarda primavera e l’inizio dell’estate sono l’ideale per l’osservazione della fauna selvatica perché coincide con la stagione del parto, quando un gran numero di bambini (e quindi le loro madri) appaiono all’aperto contemporaneamente.

La stagione del parto significa anche che i predatori sono più visibili poiché cacciano sia i cuccioli che le madri. Se sei interessato alla fotografia, l’estate potrebbe essere il periodo migliore a causa delle ore di luce del giorno più lunghe e delle condizioni climatiche piacevoli. L’inverno può anche essere un buon momento per fotografare e sperimentare in prima persona gli animali quando l’erba è più corta, rendendo più facile individuare i Big Five.

Suggerimenti per il safari africano

Mentre pianifichi il tuo safari, pensa all’attrezzatura di cui avrai bisogno per catturare i Big Five davanti alla telecamera. Il tipo e le dimensioni dell’attrezzatura fotografica che scegli possono essere determinati da molti fattori, come il peso che puoi trasportare, i tipi di scatti che desideri ottenere e se farai un’escursione nella riserva. Ti consigliamo anche di portare batterie di riserva e un piccolo treppiede.

Quando scegli i vestiti per la tua avventura safari, scegli colori che si fondono con il paesaggio – i colori kaki o mimetici sono i migliori – e vestiti realizzati con tessuti che si asciugano rapidamente dopo i temporali, ma che comunque proteggono dai rami spinosi dei cespugli e dalle erbe ruvide. Un cappello o un berretto è pratico quando si attraversa il caldo sole africano. È saggio prendere prodotti essenziali e spray ecologici che ti proteggano dagli insetti nelle terre selvagge dell’Africa.

Turisti in safari che guardano un elefante. Immagine da Depositphotos.

Big Five Safari Day

1. Prepara l’attrezzatura la sera prima per assicurarti di essere ben preparato.

2. Alzati presto in modo da poter sparare alla prima luce quando i Big Five sono attivi.

Organizza la tua giornata in base alla tua lista di scelta: se vuoi avere un determinato animale o comportamento, assicurati di essere lì all’ora giusta della giornata. Controlla con i ranger ai campi per gli ultimi cinque grandi successi della giornata.

Il momento migliore per fotografare è quando la luce è più debole, subito dopo l’alba. Sarai in macchina per diverse ore, quindi porta batterie extra per la fotocamera e diverse schede di memoria. Il teleobiettivo lungo (400 mm e oltre) e l’obiettivo zoom più corto (24-70 mm) sono ideali per la fotografia safari. Se non hai queste lunghezze focali, prendile in prestito dagli amici o noleggiale in un negozio di fotocamere locale.

Infine, non dimenticare la crema solare. Indossa abiti comodi che non distraggano dall’esperienza di guida del gioco; I colori intensi come il rosso possono spaventare gli animali, mentre i colori della terra sono più adatti per mimetizzare il tuo ambiente. Porta molta acqua e snack perché non ci saranno opzioni disponibili durante la guida.

Suggerimenti per sparare a tutti e cinque i grandi animali

Per scattare la foto più attraente degli animali, dovresti provare ad avvicinarti al tuo soggetto. Se ti stai avvicinando a un grande animale come un elefante o un rinoceronte, assicurati che la tua guida sia con te. Ma non avvicinarti troppo in fretta e spaventarli: ricorda, questi sono animali selvatici. Se sentono paura da parte tua, potrebbero attaccare. Puoi anche giudicare il loro livello di comfort osservando le loro orecchie e gli occhi; Se sono calmi e vigili ma non tesi o aggressivi, questo è un segno che puoi continuare ad andare avanti lentamente con cautela.

Guarda la luce quando scatti foto di animali allo stato brado. Poiché l’illuminazione può cambiare di un centesimo a seconda della posizione del sole rispetto al soggetto e all’ambiente circostante, tieni sempre la fotocamera pronta all’azione e non dimenticare di utilizzare lo schermo LCD. Il retro delle nostre fotocamere è come dei piccoli schermi che ci consentono di vedere esattamente come appariranno le nostre foto da qualsiasi angolazione, quindi fai attenzione a quei momenti d’oro in cui tutti gli elementi si uniscono per lo scatto perfetto.

Tigre

I ghepardi sono noti per essere difficili da individuare perché si muovono di nascosto nella giungla della giungla o si appendono agli alberi sopra la tua testa. Rilevare una tigre usando un teleobiettivo è molto più semplice. Uso un 500 mm f/4, ma devi avvicinarti molto all’animale o essere davvero fortunato per ottenere un buon scatto.

Per i grandi felini in movimento, usa una velocità dell’otturatore di 1/1000 di secondo o più veloce: li catturerai comunque in movimento (con sfocatura da movimento ridotta) e congelerai i dettagli dello sfondo. Usa un ISO alto per sicurezza: di solito parto da 400 per gli animali che si muovono e poi mi regolo in base alla quantità di sfocatura da movimento e rumore.

Elefante africano del cespuglio

L’animale selvatico più grande dell’Africa è ancora molto comune, sebbene in alcune aree vi siano segni di bracconaggio. Sebbene sia ancora un animale selvatico, puoi avvicinarti abbastanza all’elefante per ottenere buone foto. Il momento migliore per fotografarlo è quando il sole è basso al mattino e alla sera.

Cerca di catturare gli elefanti all’altezza degli occhi e nel loro habitat naturale. Cerca di catturarne le dimensioni incorporando un paesaggio (una montagna o un albero) nella tua composizione. Ingrandisci per catturare le linee e i dettagli interessanti lungo la pelle dell’elefante e, naturalmente, le grandi zanne degli elefanti paterni più anziani.

Bufalo africano

I bufali sono particolarmente pericolosi e imprevedibili, quindi dovrai mantenere il tuo ingegno. Fai attenzione che non caricano e fai attenzione anche a ciò che ti circonda: i bufali viaggiano spesso in branchi altrettanti a centinaia, ma a volte sono accompagnati da predatori come leoni o iene. Le corna di mammut creano immagini allettanti. Prova alcuni scatti personali di queste maestose bestie che fondono insieme faccia e corna o come riassunto in primo piano.

rinoceronte nero

Il rinoceronte è il più pericoloso dei Big Five nella fotografia perché nonostante sia enorme e potente, ha una vista scarsa. La loro vista è terribile, ma hanno un ottimo senso dell’olfatto e dell’udito, quindi la soluzione migliore è usare quei sensi contro di loro. L’animale può caricare senza preavviso in ciò che percepisce come una minaccia – e spesso su di te! Un rinoceronte può correre a velocità fino a 40 miglia orarie, sferrando colpi massicci con il suo corno apparentemente casuale.

Qualsiasi foto di un rinoceronte è considerata preziosa in questi giorni a causa del suo numero in calo per mano di bracconieri e bracconieri casuali.

il Leone

Re della giungla. Questa maestosa creatura può creare un soggetto affascinante con la sua abilità regale e possente posse. Fai sempre attenzione a non avvicinarti troppo a nessun leone. Quando si fotografano i leoni, è fondamentale utilizzare un obiettivo zoom per ottenere buoni scatti senza rovinarli o mettersi a rischio.

Il momento migliore per vedere i leoni è la prima cosa al mattino, quando sei più attivo rispetto a qualsiasi altro giorno. Prova ad avvicinarti da dietro un cespuglio o rimani vicino alla tua auto mentre scatti foto: non vuoi disturbare i leoni mentre riposano nel loro habitat naturale. Sarebbe meglio se sei sicuro di cercarli anche nelle savane ombrose e nelle pianure, poiché amano riposare nella calura di mezzogiorno prima di continuare a cacciarli dopo il tramonto.

Suggerimenti per la fotografia di safari

Una delle maggiori sfide nello scattare foto all’aperto è l’illuminazione. Stai cercando di catturare una scena mentre passa da chiara a scura e viceversa. La regola pratica più comune è scattare foto all’aperto durante l’ora d’oro, prima del tramonto o dopo l’alba.

Poiché la tua fotocamera non ti darà questo risultato esatto ogni volta – ci saranno momenti in cui otterrai un ottimo scatto al sole, ma altre volte sarai fortunato se scatterai una buona foto – è fondamentale che tu sapere come ottenere i migliori risultati possibili con la tua attrezzatura.

Mirerai a utilizzare la velocità dell’otturatore più veloce possibile con l’illuminazione ambientale. Spesso nell’intervallo da 1/500 a 1/2000. Dovrai considerare sempre il triangolo di esposizione (apertura, ISO e velocità dell’otturatore), soprattutto per lo scatto manuale, e selezionare la modalità fotocamera migliore da utilizzare come priorità dell’otturatore, priorità del diaframma o modalità manuale. È una buona idea imparare a scattare in modalità manuale fino a quando non avrai una conoscenza approfondita delle basi dell’esposizione.

Rimani vigile e consapevole di ciò che ti circonda quando sei nella boscaglia. I Big Five tendono ad apparire dal nulla. Si consiglia di imparare tutto il possibile sulle abitudini degli animali che potresti incontrare durante il safari. Più conosci la fauna selvatica, maggiori sono le tue possibilità di ottenere uno scatto eccezionale.

Soprattutto, sii presente e goditi l’esperienza, indipendentemente dagli animali che hai la fortuna di avvistare il giorno della tua avventura safari.


Crediti immagine: Immagine del titolo da Depositphotos

Leave a Comment