How OM Digital Torture Tests its Weatherproof Cameras

All’inizio di quest’anno, OM Digital ha lanciato la OM-1, che ha il più alto grado di resistenza alle intemperie di qualsiasi fotocamera sul mercato. betapixel Uno sguardo esclusivo dietro le quinte di quanto fossero rigorosi i test di tortura dell’azienda per garantire questo design robusto e senza precedenti.

OM Digital, precedentemente Olympus, ha progettato le sue telecamere per resistere a molti più elementi considerati “standard” dal resto del settore con valutazioni IP molto più elevate. L’OM-1 è l’unica telecamera con obiettivo intercambiabile con grado di protezione IP53 sul mercato.

IP, o “protezione contro l’ingresso di acqua”, è un grado assegnato dalla Commissione elettrotecnica internazionale (IEC) che classifica la resistenza di una giacca contro l’intrusione di polvere o liquidi ed è indicato da una serie di numeri. Il diagramma IP di IEC può essere trovato sul suo sito web.

Il primo numero è classificato da zero a sei e rappresenta la protezione del corpo da polvere, “oggetti solidi estranei”, e il secondo numero è classificato da zero a nove che rappresenta diversi livelli di resistenza all’acqua.

OM digitale OM-1

Ad esempio, l’OM-1 ha un grado di protezione dagli agenti atmosferici IP53, che è il secondo livello più alto di protezione dalla polvere disponibile e assicura che la telecamera possa continuare a funzionare con spruzzi d’acqua con un angolo fino a 60 gradi. Il risultato è una fotocamera in grado di resistere a tutti i fenomeni atmosferici in superficie e continuare a funzionare a temperature fino a -10 gradi Celsius.

betapixel Parla con Takao Takasu, vicepresidente della ricerca e sviluppo, e Takehito Higashi, direttore esecutivo della gestione della qualità presso OM Digital Solutions Corporation per capire meglio come l’azienda testa le sue fotocamere in modo che possano funzionare in ambienti difficili.

OM Digital Strutture di prova

Il processo di determinazione della durata di una fotocamera dovrebbe iniziare molto presto nel processo di pianificazione del prodotto. Takasu e Higashi affermano che OM Digital determina le specifiche della fotocamera in base allo scenario di utilizzo e ai tipi di riprese che prevedi per la fotocamera finale e progetta il dispositivo per soddisfare tali specifiche. Nel caso della OM-1, è stata progettata per essere una nuova ammiraglia e, in quanto tale, il team ha fatto di tutto per garantire che fosse molto più di una semplice fotocamera.

“Poiché l’OM-1 è il modello di punta del nostro nuovissimo sistema OM, abbiamo affrontato la sfida IP53 con miglioramenti significativi nelle prestazioni di base in modo che i nostri clienti possano sperimentare il valore che miriamo a fornire”, spiegano Takasu e Higashi.

“Eseguiamo test di durata in più fasi dal momento del prototipo”, continuano i due. “Inizialmente, nella nostra struttura di ricerca e sviluppo vengono condotti dei semplici test per le parti operative (come pulsanti e quadranti). Successivamente, vengono eseguiti i test finali sul prodotto finale assemblato, utilizzando apparecchiature di prova per ogni grado di prestazione antipolvere e antispruzzo .”

OM digitale OM-1

OM Digital afferma che le sue valutazioni interne vengono eseguite in condizioni di test difficili che sono superiori ai punteggi che intende raggiungere.

“Utilizziamo la nostra pluriennale esperienza e i dati accumulati, esaminiamo i materiali e le prestazioni delle guarnizioni e perfezioniamo il modo in cui i materiali delle guarnizioni si sovrappongono laddove più componenti si incontrano, al fine di migliorare efficacemente le prestazioni a prova di polvere e schizzi”, spiegano i due.

“I test di resistenza agli agenti atmosferici includono polvere e schizzi, alte temperature, basse temperature, alta umidità e test di circolazione del freddo/caldo. Dopo aver eseguito il test, confermiamo se la funzionalità e le prestazioni vengono mantenute”, affermano Takasu e Higashi.

Takasu e Higashi affermano che OM Digital ha molti anni di esperienza nella valutazione della resistenza agli agenti atmosferici dal suo tempo utilizzando fotocamere a pellicola e attraverso lo sviluppo della serie Tough di fotocamere digitali point-and-shoot. Per questo motivo, OM Digital dispone di ampie strutture di test a prova di schizzi di liquidi e la maggior parte dei test per le classificazioni IP viene eseguita internamente.

Il solo fatto di vedere il grado di protezione IP53 che promette protezione da schizzi fino a 60 gradi non mostra correttamente quanto la fotocamera impressioni contro i liquidi. Nel filmato fornito a betapixelÈ chiaro che le telecamere sono in grado di resistere a una grande quantità di acqua.

OM Digital OM-1 Test di nebulizzazione d'acqua

Nel video, l’OM-1 è esposto a questo livello di spray per oltre due minuti poiché è completamente ruotato e l’acqua viene sparata da diverse angolazioni.

I due spiegano: “Il test di resistenza alla polvere viene eseguito in un laboratorio all’aperto, ma poiché un test di resistenza alla polvere di solito può essere superato se le prestazioni sono garantite in un test di resistenza alla polvere, possiamo dire di avere un ambiente interno sufficiente per il test di resistenza agli agenti atmosferici”.

Nelle immagini sottostanti, le telecamere possono sembrare coperte di neve, ma in realtà si tratta di un denso accumulo di polvere fine. I tecnici di OM Digital Lab posizionano le fotocamere su un rack all’interno di un apparato che soffia grandi quantità di polvere bianca sulla fotocamera da tutte le direzioni.

La quantità di polvere è così densa che non è possibile vedere alcuna parte dell’esterno della fotocamera. Il test viene eseguito anche con un obiettivo con attacco, il che significa che l’obiettivo deve essere sigillato proprio come la fotocamera.

Dopo il test, i tecnici controlleranno quindi le diverse parti della fotocamera per eventuali segni di polvere che si depositano su parti vitali.

In queste immagini, il confine tra il punto in cui si è accumulata la polvere e le aree sicure e pulite all’interno della fotocamera è completamente visibile e mostra quanto bene l’OM-1 sia in grado di mantenere puliti i suoi componenti interni.

OM Digital verificherà occasionalmente i test di laboratorio sul campo e Takasu e Higashi hanno confermato di averlo fatto con la loro serie TG di fotocamere digitali compatte e impermeabili poiché l’azienda ha stabilito che il modo migliore per assicurarsi che potessero sopravvivere ai rigori della fotografia oceanica è: effettivamente provali.

Perché OM Digital si spinge così lontano

Il livello di durabilità raggiunto da OM Digital è sicuramente impressionante, ma perché spingersi così tanto?

“Quando vuoi catturare un momento, non ha senso non avere la tua fotocamera con te”, afferma Yoshihisa Maitani, designer del sistema OM originale.

L’azienda prende queste parole molto sul serio ed è al centro della sua filosofia di sviluppo del prodotto.

Takasu e Higashi spiegano: “Pertanto, ‘fotocamere che puoi portare ovunque’ è una politica importante nello sviluppo del nostro prodotto e, per raggiungere questo obiettivo, ci concentriamo sullo sviluppo di prodotti compatti, leggeri e mobili”.

I due continuano: “Se la fotocamera che offriamo è quella che le persone vogliono portare con sé, ma non sono in grado di utilizzare a causa del tempo inclemente o degli ambienti di ripresa, rovinerà l’eccitazione dell’esperienza fotografica del cliente”. “Ci siamo impegnati molto nello sviluppo di fotocamere migliori senza compromettere le loro prestazioni a prova di polvere e schizzi, perché vogliamo che i nostri clienti, indipendentemente dal loro ambiente, siano in grado di catturare ogni momento e godersi le loro avventure”.

OM digitale OM-1

Sebbene Takasu e Higashi non possano discutere di piani di prodotti futuri non divulgati, i due affermano che l’obiettivo dell’azienda non si discosterà mai da quell’idea.

“L’obiettivo di OM System è raggiungere questi due obiettivi: fotocamere che puoi portare con te ovunque, che ti permettano di catturare le emozioni come le provi”, hanno risposto Takasu e Higashi quando gli è stato chiesto se c’era un punto in cui OM Digital aveva raggiunto un livello di durabilità che li soddisfa.

“Continueremo a sviluppare prodotti che consentano ai clienti di fotografare ciò che non sono ancora stati in grado di fotografare”.


Crediti immagine: Tutte le immagini sono fornite da OM Digital ad uso esclusivo di PetaPixel.

Leave a Comment