HDR Photography: A Step-By-Step Guide

Cos’è la fotografia HDR? E come puoi utilizzare le tecniche HDR per creare foto uniche e mozzafiato?

In questo articolo spiego tutto ciò che devi sapere sull’imaging HDR, tra cui:

  • Una spiegazione di facile comprensione della fotografia HDR
  • Quando utilizzare le tecniche HDR (e quando evitarle)
  • Istruzioni dettagliate per scattare foto HDR sul campo

Quindi, se sei pronto per creare incredibili immagini ad alta gamma dinamica, tuffiamoci!

Cos’è la fotografia HDR?

La fotografia HDR è una tecnica in cui molte immagini di diversi livelli vengono fuse insieme per creare un’immagine splendidamente esposta.

Fotografia HDR

In altre parole, puoi scattare più foto con esposizioni diverse, e poi combinarle – in un programma come Lightroom o Photoshop – per creare un file molto dettagliato.

Come puoi vedere, la tua fotocamera può catturare solo una gamma limitata di luci e ombre (ad esempio, Limited gamma dinamica). Se punti la fotocamera su una montagna scura davanti a un tramonto luminoso, indipendentemente dalla quantità di esposizione regolata, la fotocamera non riuscirà a catturare i dettagli della montagna E Il cielo; Scatterai una foto di un bel cielo ma di una montagna scura e separata, oppure scatterai una foto di una montagna dettagliata ma con un cielo luminoso e abbagliante.

La fotografia HDR mira ad affrontare questo problema. Invece di fare affidamento sulle capacità di gamma dinamica limitata della fotocamera, puoi scattare più foto che coprono l’intera gamma di colori di una scena.

Fotografia HDR

Quindi, puoi combinare le sezioni dettagliate di ogni immagine e finire un file pieno di ombre, mezzitoni e luci ben rivelati.

Fotografia HDR

Nel caso della montagna al tramonto, puoi scattare tre foto:

  • Immagine più scura per catturare i dettagli nel cielo
  • Immagine più luminosa per catturare i dettagli in montagna
  • Centra l’immagine per catturare i dettagli nei mezzitoni

Quindi puoi combinare i tre file, prendendo il cielo dall’immagine scura, la montagna dall’immagine luminosa e i mezzitoni dall’immagine centrale. Logico?

Quando dovresti usare (o evitare) la fotografia HDR?

la maggior parte delle scene No Richieste tecnologie HDR. Le telecamere hanno capacità di gamma dinamica limitate, certo, ma possono comunque gestire la maggior parte delle situazioni standard; In altre parole, non hai sempre bisogno di fotografie ad alta gamma dinamica.

Le tecnologie HDR presentano limitazioni significative. Per utilizzare il processo HDR, devi scattare almeno due foto “iniziali” e né la scena né la fotocamera possono spostarsi da uno scatto all’altro. Pertanto, dovresti sempre usare un treppiede e dovresti mirare a catturare Fisso Scene con poco o nessun movimento.

Pertanto, sconsiglio di scattare in HDR quando si riprendono azioni, come sport, fauna selvatica, uccelli o persino ritratti; I tuoi obiettivi si sposteranno frequentemente e avrai difficoltà a ottenere due immagini tra parentesi.

D’altra parte, le tecniche HDR sono ottime per la fotografia di paesaggio, la fotografia immobiliare, la fotografia architettonica e la fotografia di paesaggio urbano. Questi tipi consentono riprese al rallentatore basate su treppiede e anche i mirini presentano movimenti limitati.

Fotografia HDR

In particolare, dovresti usare la fotografia HDR quando incontri scene statiche con toni molto chiari e molto scuri. Ecco alcuni scenari comuni in cui le tecniche HDR possono essere di grande aiuto:

  • Alba, tramonto e paesaggi urbani (con cielo luminoso e primo piano scuro)
  • Scene di interni immobiliari e architettonici (con finestre luminose e/o illuminazione industriale)
  • Scene crepuscolari e notturne (con illuminazione artificiale e ombre profonde)
  • Paesaggi con una combinazione di luci e ombre
Fotografia HDR

Certo, è impossibile dirlo di certo Se la scena trarrà vantaggio dall’elaborazione HDR, i sensori della fotocamera migliorano costantemente nella gestione delle scene ad alta gamma dinamica. Ma in caso di dubbio, puoi sempre scattare alcune esposizioni a forcella; In questo modo, quando torni a casa, puoi determinare se hai catturato abbastanza dettagli in una sola ripresa o se hai bisogno di unire i file.

Come fare la fotografia HDR: passo dopo passo

In questa sezione, fornisco istruzioni chiare e dettagliate per la creazione di un’immagine HDR, tra cui Tutti e due Cattura file ed elabora file.

Passaggio 1: configurare la fotocamera

Come ho sottolineato in precedenza, è importante utilizzare un treppiede durante le riprese HDR, quindi se prevedi di utilizzare le tecnologie HDR, assicurati di tenere un treppiede a portata di mano.

Una volta trovata una scena che può trarre vantaggio dall’elaborazione della gamma dinamica elevata, monta la fotocamera su un treppiede e seleziona la composizione (come desideri quando si scatta una normale ripresa non HDR).

Seleziona le impostazioni della fotocamera. Innanzitutto, cambia la modalità della fotocamera in Manuale; Non vuoi cambiare l’esposizione da uno scatto all’altro.

Imposta l’ISO sul valore più basso per evitare il rumore e scegli un’apertura che ti dia la profondità di campo desiderata (spesso scatto da f/8 a f/11, ma puoi ridimensionarlo o diminuirlo a seconda dei tuoi obiettivi). Scegli una velocità dell’otturatore che ti dia un’esposizione bilanciata (cioè assicurati di esporre i mezzitoni, non le luci o le ombre). Qui può aiutarti a guardare la barra di esposizione della fotocamera, che è generalmente visibile nella parte inferiore del mirino.

Passa l’obiettivo alla messa a fuoco manuale: non vuoi cambiare il punto di messa a fuoco tra uno scatto e l’altro! – E regola l’anello di messa a fuoco fino a ottenere il risultato desiderato.

Passaggio 2: scatta una foto esposta “correttamente”.

Dopo aver impostato lo scatto, dai un’ultima occhiata alle impostazioni della fotocamera.

Se la velocità dell’otturatore è inferiore a 1/60 di secondo circa, assicurati di utilizzare il timer della fotocamera di due secondi o lo scatto a distanza per evitare vibrazioni della fotocamera.

Infine, scatta la tua prima foto. Rivedere i risultati sul retro dello schermo LCD. I mezzitoni dovrebbero essere ben esposti, mentre le luci e le ombre sono meno importanti.

Se la tua foto è troppo scura o troppo luminosa (ad esempio, esposta rispettivamente per luci o ombre), ti consiglio di impostare la velocità dell’otturatore e scattare di nuovo. Quindi vai al passaggio successivo:

Passaggio 3: scatta una foto sovraesposta

Mantieni ISO, apertura e punto AF coerenti. Quindi abbassa la velocità dell’otturatore di uno o due stop e scatta una foto.

Il risultato dovrebbe apparire esposto alla luce, ma le parti più scure della scena dovrebbero contenere molti dettagli. (Puoi verificarlo sullo schermo LCD o sul grafico della fotocamera.)

Quindi, aumenta la velocità dell’otturatore di diversi stop, quindi scatta una foto. Questa volta, dovresti ottenere una foto sottoesposta, una foto che perde molti dettagli delle ombre, ma mostra accuratamente le parti più luminose della scena.

Passaggio 4: considera i risultati (e scatta altre foto se necessario)

A questo punto dovresti avere tre foto: una foto standard (mezzitoni), una foto sovraesposta e una foto sottoesposta.

In molti casi questo sarà sufficiente per un bel mix HDR, ma se la tua scena presenta una gamma dinamica estremamente elevata, potresti voler scattare cinque, sette o anche nove foto. Continua semplicemente a regolare la velocità dell’otturatore per ottenere immagini sempre più chiare e più scure finché non sei soddisfatto dei risultati.

Con il tempo imparerai quanti scatti occorrono per realizzare un buon file HDR, ma ti consiglio sempre di controllare gli scatti – e i relativi grafici – sull’LCD. Se scopri di aver acquisito abbastanza dettagli, puoi passare al passaggio successivo:

Passaggio 5: mescola i file insieme

Dopo aver ripreso l’HDR, dovrai unire i file per ottenere un’immagine composita ben esposta.

I dettagli dipenderanno dalla tua scelta del software di post-elaborazione, ma la maggior parte dei software rende molto facile creare HDR di bell’aspetto. Ecco come creare un mix HDR in Lightroom:

Per prima cosa, importa le tue foto.

Seleziona tutti i file che desideri unire, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Immagine > Combina immagini > HDR.

Fotografia HDR

Apparirà la finestra HDR. Consiglio di dare un’occhiata allineamento automatico Square, soprattutto se scatti a mano o se il tuo treppiede passa da uno scatto all’altro. Puoi anche dare un’occhiata Impostazioni automatiche Scatola.

Fotografia HDR

Se la scena contiene elementi in movimento (come rami che soffiano o persone che camminano), seleziona Media o Media Opzione di rimozione dell’host.

Infine, colpisci UnisciE aspetta che Lightroom elabori la tua foto!

Passaggio 6: elabora il tuo file HDR

A questo punto dovresti avere un file ad alta gamma dinamica, ma cosa dovresti fare con esso?

Raccomando alcuni standard di post-elaborazione. Regola l’esposizione, le ombre e le luci; sommando (o sottraendo) la varianza; aggiungi saturazione e gioca con i toni di colore; affinare lo scatto secondo necessità; Quindi esporta come file JPEG per la visualizzazione.

Fotografia HDR

Fotografia HDR: le ultime parole

Ora che hai finito con questo articolo, sei pronto per scattare foto straordinarie di scene ad alta gamma dinamica!

Quindi esci con la tua macchina fotografica (e treppiede). Esercitati a posizionare le parentesi. E ottenere delle foto fantastiche!

Ora a te:

Quali soggetti fotograferai con queste tecniche HDR? Condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto!

Leave a Comment