Are You Using Your Zoom Lens Wrong? A Quick Look at the Sony 24-70mm f/2.8 GM V2

C’è un vecchio detto secondo cui gli obiettivi zoom possono renderti un fotografo pigro. E questo può essere vero se lo usi nel modo sbagliato.

Di recente ho avuto la possibilità di provare un nuovo obiettivo Sony 24-70mm f/2.8 GM II, e mentre voglio entrare un po’ nei dettagli di questo obiettivo, mentre lo utilizzo, mi è stato ricordato perché preferisco gli obiettivi a focale fissa.

Ora, non faccio questa affermazione perché questo obiettivo non va bene. In effetti, questo obiettivo è così sorprendente che potrebbe effettivamente essere il primo obiettivo zoom che ho deciso di aggiungere alla mia borsa da quando sono passato ai primi oltre otto anni fa. Questo obiettivo ha cose come una ghiera dei diaframmi, un blocco del diaframma, un interruttore di spegnimento e un paio di pulsanti funzione dedicati. Ha anche un interruttore in cui puoi regolare la sensazione dello zoom, rendendolo stretto o liscio, che è fondamentalmente un modo per rendere l’obiettivo più intuitivo per video o foto, a seconda delle tue esigenze.

Questa nuova versione risolve anche uno dei miei più grandi problemi con gli obiettivi zoom, le loro dimensioni e il loro peso. In effetti, questo obiettivo è piccolo e leggero come l’obiettivo Carl Zeiss 35mm f/1.4 e se lo confronti con la prima versione, puoi immediatamente vedere la differenza. Se ci pensi, è un’impresa ingegneristica impressionante. Non solo hanno preso questo obiettivo G-Master di fascia alta e lo hanno reso un obiettivo a tutto tondo migliore utilizzando un percorso ottico completamente nuovo, un nuovo meccanismo di messa a fuoco mobile collegato a quattro motori lineari XD e una migliore presa per cose come distorsione e aberrazione cromatica, lo hanno anche reso ancora più piccolo e leggero. In effetti, è il 24-70mm f/2.8 più piccolo e leggero sul mercato!

Ma indipendentemente da tutto questo, il motivo per cui stai usando il tuo obiettivo zoom nel modo sbagliato è perché per molto tempo l’ho usato io stesso nel modo sbagliato. E mentre provavo questo obiettivo, anche adesso, dopo aver usato i numeri a focale fissa per otto anni, sono tornato rapidamente alle vecchie abitudini.

Quando scatti qualcosa a 24 mm e decidi di voler riempire un po’ di più l’inquadratura con il soggetto, ciò che molti fotografi faranno è semplicemente ingrandire un po’. Questo ha senso, giusto? Il soggetto è lontano e voglio avvicinarmi, quindi ingrandisco. Il problema è, secondo me, che questo è il modo completamente sbagliato di affrontare questa situazione. Perché se hai 24 mm e ingrandisci semplicemente a 70 mm per riempire l’inquadratura, hai completamente cambiato le proprietà ottiche del tuo obiettivo.

Quindi, l’immagine che hai visto che volevi cambiare un po’ “avvicinandoti” ora è completamente cambiata, perché non ti sei davvero avvicinato. Quello che ho fatto veramente è stato cambiare le lenti. Nell’esempio seguente, ho mia figlia all’incirca delle stesse dimensioni nella cornice e c’è una notevole differenza nell’angolo di visione anche da 24 mm a 36 mm.

L’ho visto fare molte volte guardando il lavoro di altri fotografi. Di solito, il fotografo si trova da qualche parte in modo arbitrario e i suoi piedi quasi si attaccano a quel punto. Da qui, ottengono le loro immagini larghe, medie e strette e non si muovono mai di un centimetro. Oppure il giorno del matrimonio, il fotografo si pianterà sulla parete di fondo della stanza, si avvicinerà al momento e ne uscirà. Il problema è che non è necessario utilizzare la funzione zoom dell’obiettivo per avvicinarsi o allontanarsi dal soggetto. Invece, devi usare la funzione zoom dell’obiettivo per scegliere la lunghezza focale che desideri. E dovresti basare questa decisione sulle qualità ottiche di questa lunghezza focale e non sulla tua posizione rispetto al soggetto.

Quando ho iniziato a fotografare matrimoni, non lo capivo. E anche quando sono passato agli obiettivi a focale fissa, onestamente non lo sapevo davvero. Tutto quello che sapevo era che quando ero bloccato in un obiettivo a focale fissa, dovevo lavorare di più per ottenere l’immagine che volevo, ma di conseguenza, ho anche ottenuto foto migliori. Dopo un po’, ho capito che era perché stavo muovendo i piedi. Quindi, invece di limitarmi a zoomare nella stanza, sceglierei l’obiettivo per le mie proprietà di narrazione e poi porterei la mia fotocamera dove deve essere per raccontare quella storia.

Quindi, se scatti con obiettivi zoom e scopri di non muovere molto i piedi. Penso che questo piccolo cambiamento mentale possa effettivamente renderti un fotografo migliore. La cosa bella di tutto ciò di muovere i piedi è che non solo ora stai usando la lunghezza focale per le giuste ragioni, ma man mano che ti muovi di più, vedi più angoli, esplori più opzioni compositive e ti senti più a tuo agio in un momento piuttosto che piuttosto che cercare di ingrandirlo. Questo, a sua volta, aiuta lo spettatore a sentire di essere anche lui nel momento.

L’ultima cosa su cui voglio soffermarmi è che questa opinione dipende interamente dal vostro godimento della libertà di movimento. Se sei un fotografo naturalista, non puoi davvero alzarti e muoverti senza spaventare il tuo soggetto e, allo stesso modo, se stai partecipando a un safari africano, non è ragionevole aspettarsi che tu esca dall’auto e ne esca più vicino al soggetto per riempire l’inquadratura. E nel mondo del matrimonio, se sei a una festa in chiesa dove puoi fotografare solo da dietro, allora sì, questa funzione di zoom è totalmente scossa. Ma sarebbe meglio per te nella tua professione imparare a usare un obiettivo zoom per scegliere la tua lunghezza focale, e poi da lì, usare i piedi per avvicinarti o allontanarti dal soggetto secondo necessità.

In conclusione, penso che il nuovo Sony 24-70mm sia un ottimo obiettivo. Chiunque sia sul mercato per qualcosa che sia leggero, compatto e versatile dovrebbe prendere in considerazione l’idea di acquistarlo. Ma penso anche che un gran numero di fotografi potrebbe trarre vantaggio dall’utilizzo di questo tipo di obiettivo in modo più deliberato. Ma sono solo io. Cosa ne pensi? Fatemi sapere nei commenti.

Leave a Comment