An Amazing Two-Light Setup, Explained

Che cos’è l’illuminazione a conchiglia? E come padroneggi le tue impostazioni di illuminazione smerlata per risultati sorprendenti?

In questo articolo, spiego i dettagli di questo semplice – finora Incredibilmente Potente: configurazione verticale a due luci. Quando finirai di leggere, saprai come creare foto con illuminazione a conchiglia come un professionista (indipendentemente dalla tua attrezzatura di illuminazione).

Quindi, se sei pronto per diventare un professionista della fotografia a conchiglia, tuffiamoci dentro, partendo dalle basi:

Che cos’è l’illuminazione a conchiglia?

L’illuminazione a conchiglia è una semplice configurazione di due tipi di luce: si posizionano entrambe le torce di fronte al soggetto con un angolo di 45 gradi, una verso l’alto e l’altra verso il basso. Si noti che il file una chiave La luce (cioè la luce primaria più brillante) dovrebbe puntare a 45 gradi verso il basso, mentre Riempire La luce dovrebbe puntare a 45 gradi verso l’alto. La fotocamera dovrebbe essere posizionata tra le due torce rivolte verso il tuo obiettivo.

Se viste di lato, le due lampade assomigliano a un guscio aperto (potrebbe essere necessaria l’immaginazione!):

Guida a conchiglia e consigli sugli schemi di illuminazione

L’impostazione a conchiglia fornisce una bella luce morbida con ombre morbide e luci fredde. L’illuminazione a conchiglia funziona bene con quasi tutti; Direi che è divertente per uomini e donne di tutte le età, quindi è un’ottima configurazione nella tasca posteriore.

Nota che l’illuminazione a pettine è proprio come l’illuminazione a farfalla, tranne per il fatto che stai aggiungendo una luce di riempimento sotto il soggetto (che rimuove le ombre intense causate dalla luce principale). Quindi se tu In precedenza Quando esegui la configurazione della farfalla, puoi sempre aggiungere un aspetto smerlato alla fine per ottenere una certa differenza!

Guida e suggerimenti per l'illuminazione a conchiglia

Come creare una configurazione di illuminazione a conchiglia: un processo passo-passo

Guida e suggerimenti per l'illuminazione a conchiglia

La creazione di una configurazione di illuminazione a conchiglia è semplice e finché hai due luci di lavoro, sei praticamente garantito per farcela. Questo è quello che fai:

Passaggio 1: seleziona le lampadine e i modificatori

L’illuminazione a conchiglia richiede due sorgenti luminose e possono essere flash o continue, modulate o non modificate.

Personalmente, consiglio di usare i modificatori – questi aiuteranno ad ammorbidire la luce per un effetto più piacevole – e afferrare un paio di casse morbide di dimensioni simili è un ottimo punto di partenza. Quindi, una volta che hai imparato le impostazioni di illuminazione a conchiglia con i softbox, puoi iniziare a sperimentare con altre mod, come beauty bowl e bar box.

Tuttavia, se non hai modificatori o preferisci un aspetto più impegnativo, lavora con una luce non modificata! Alla fine della giornata, è il tuo servizio fotografico, dopotutto.

Passaggio 2: accendi la lampada della chiave

Ottieni la luce primaria (ad esempio, la fonte di luce principale). L’obiettivo è posizionarlo davanti al soggetto e un po’ più in alto; Inclinalo in modo che punti direttamente verso il naso del soggetto.

Se desideri un effetto più morbido con una rapida caduta di luce, avvicina la luce al viso del soggetto. Se desideri un effetto più forte che illumini il soggetto in modo più ampio, allontana la luce.

Quindi, misura l’apertura desiderata (useremo l’impostazione predefinita f/11) e fai uno scatto di prova.

Se tutto è impostato correttamente, dovrebbe produrre un’immagine decentemente illuminata con ombre profonde sotto il naso e il mento del soggetto. (Se la foto è troppo scura, sentiti libero di illuminare la luce e se la foto è sovraesposta, fai il contrario.)

Guida e suggerimenti per l'illuminazione a conchiglia

Passaggio 3: aggiungi la luce di riempimento

Ora è il momento di aggiungere la seconda luce; Prendi la luce di riempimento e posizionala direttamente sotto la luce principale, puntando verso l’alto verso il tuo obiettivo con un angolo di 45 gradi.

Guida all'illuminazione a conchiglia e suggerimenti sul dietro le quinte

Regola la luminosità della luce finché non si trova su due stazioni meno interruttore della luce. (Se vuoi scattare con un’apertura f/11, puoi misurare la luce di riempimento per ottenere un risultato f/5.6.) Quindi fai un secondo scatto di prova.

Se l’effetto è troppo forte e la luce di riempimento sfoca le ombre, ridurre l’intensità della luce. Se la luce non è sufficiente, accendila. La cosa principale da cercare è la luce di riempimento che batte la luce principale, poiché creerà un file molto Immagine poco lusinghiera illuminata dal basso.

Guida all'illuminazione a conchiglia e suggerimenti sul dietro le quinte

Passaggio 4: scatta la tua foto!

A questo punto dovresti avere due luci che condividono lo stesso spazio verticale e la luce in alto dovrebbe essere circa 2 punti più luminosa della luce in basso.

Mettiti dietro le luci e spara attraverso il divario. Nota: se non c’è una grande distanza con cui lavorare, alza e/o abbassa entrambe le luci finché non hai abbastanza spazio per scattare nel mezzo. Per sicurezza, potresti voler prendere un’altra lettura del contatore.

Ovviamente, dopo aver scattato uno o due scatti, controlla lo schermo LCD della fotocamera per problemi di esposizione e altri problemi. E se ne hai la possibilità, ti consiglio di collegare la fotocamera al tuo laptop; In questo modo puoi rivedere le tue foto subito sul grande schermo.

E questo è tutto quello che c’è da fare! L’illuminazione a conchiglia è molto facile da fare e, con un po’ di pratica, sarai in grado di far funzionare la tua configurazione a due luci in 2 minuti.

Guida all'illuminazione a conchiglia e suggerimenti sul dietro le quinte
Dai un’occhiata a questa configurazione a conchiglia, vista di lato. Si noti che ci sono tre softbox nell’immagine, ma solo due, quelli davanti al modello, sono attive.

Configurare la tua fotografia a conchiglia: un consiglio veloce

Una volta che puoi creare una configurazione a conchiglia di base senza troppe difficoltà, non fermarti, cerca invece di espandere le tue possibilità di illuminazione.

Ad esempio, prova ad avvicinare e allontanare le luci dal modello e vedere come ciò influisce sui risultati.

Quindi prova diversi modificatori (ti incoraggio a sperimentare liberamente, qui!). Hai un paio di scatole a nastro che vuoi usare? Fallo. Vuoi usare il beauty plate come lampada principale e un ombrello come riempitivo? di certo. Che ne dici di un naso e un piccolo softbox? decisamente. Usa quello che hai a portata di mano. Presto sarai in grado di improvvisare come un professionista.

E non sei limitato all’utilizzo di file semplicemente Anche due lampade. Dovresti sempre mantenere la configurazione di base su due lati, ma sentiti libero di aggiungere luci laterali dietro il soggetto per farlo risaltare sullo sfondo. Puoi anche provare ad aggiungere una luce per capelli per una maggiore profondità e puoi sicuramente divertirti ad aggiungere luci di sfondo (e cambiare sfondo).

Esempi di illuminazione a conchiglia

Ora diamo un’occhiata ad alcuni esempi di casualità. Puoi usarli come ispirazione, anche se non limitarti: queste sono solo una manciata delle molte impostazioni che puoi creare!

Innanzitutto, abbiamo una bella foto in bianco e nero. Nota le ombre morbide sulle guance del mio soggetto:

Guida e suggerimenti per l'illuminazione a conchiglia

Successivamente, abbiamo un’immagine smerlata più luminosa e più ottimista con uno sfondo ben illuminato:

Guida e suggerimenti per l'illuminazione a conchiglia

Poi un altro bianco e nero con uno sfondo leggermente più scuro:

Guida e suggerimenti per l'illuminazione a conchiglia

Per realizzare questo scatto successivo, ho aggiunto una terza luce diretta verso lo sfondo. Nota che puoi provare diverse rotazioni della testa:

Guida e suggerimenti per l'illuminazione a conchiglia

Più alcuni altri esempi di illuminazione per la diversità:

Guida e suggerimenti per l'illuminazione a conchiglia
Guida e suggerimenti per l'illuminazione a conchiglia

Illuminazione a conchiglia: le ultime parole

Se sei arrivato così lontano, dovresti capire la potenza di una configurazione di illuminazione di base.

Naturalmente, puoi sempre portare le tue impostazioni a conchiglia al livello successivo con luci e modificatori aggiuntivi, ma anche le basi sono garantite per ottenere buoni risultati.

Quindi vai nel tuo studio e prova tu stesso l’illuminazione a conchiglia!

Ora a te:

Quali soggetti prevedi di riprendere con una configurazione a conchiglia a doppia luce? Condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto!

Leave a Comment