A Better Way To Use the Rule of Thirds To Your Advantage

C’è una relazione di amore-odio quando si tratta della regola dei terzi. Alcuni lo adorano e altri lo risentono. Si dice che uccida la creatività, ma può aiutarti a ottenere una foto più attraente. Penso che spesso usiamo la regola dei terzi nel modo sbagliato.

La regola dei terzi è forse la regola più comune della fotografia. Se scatti foto e ti immergi nel mondo della formazione, sarà la prima cosa che incontrerai. È facile da visualizzare quando si scattano foto e molte fotocamere possono visualizzare la regola dei terzi sullo schermo LCD in live view o nel mirino elettronico per le fotocamere mirrorless.

Nozioni di base sulla regola dei terzi

L’uso di base della regola dei terzi è ben noto. Posiziona l’orizzonte a 1/3 o 2/3 dell’inquadratura per la migliore divisione della superficie: 1/3 dell’orizzonte dal basso se il cielo è importante o 1/3 dall’alto se il primo piano è importante.

È meglio posizionare l’oggetto a 1/3 dai lati, preferibilmente 1/3 da destra perché vediamo attraverso l’immagine da sinistra a destra. Le persone che leggono da destra a sinistra potrebbero preferirlo all’altro lato.

Quando un soggetto è posizionato a 1/3 dell’inquadratura, con un orizzonte a 1/3, spesso assomiglia alla combinazione L, una delle nove forme base della teoria della composizione. Anche se può sembrare un buon modo per riempire l’inquadratura, non è necessariamente una buona composizione. La regola dei terzi è un modo semplice per andare nella giusta direzione in termini di composizione, ma non è garantito che alla fine ci arrivi, almeno non sempre.

Non si tratta di infrangere la regola dei terzi

La regola dei terzi è una regola di composizione molto importante per alcuni, mentre altri sostengono che dovrebbero eliminarla completamente, a volte, solo per questo motivo. Questi fotografi sono convinti che sia troppo restrittivo e ostacoli un approccio creativo alla fotografia.

Abbandonare del tutto la regola dei terzi potrebbe portare a un altro problema. È probabile che farai del tuo meglio per evitare qualsiasi cosa collegata in remoto alla regola dei terzi. Eviterai sempre l’orizzonte a 1/3 dell’inquadratura, anche se è l’opzione migliore. Oppure ti rifiuterai di mettere un soggetto da qualche parte vicino a 1/3 dei lati, e così via. Ho visto fotografi fare scelte di composizione strane e talvolta sciocche solo per evitare tutto ciò che potrebbe essere associato a questa regola.

Come dovrebbe essere utilizzata la regola dei terzi?

Penso che la regola dei terzi sia sempre usata nel modo sbagliato. Non si tratta di mettere le cose in una delle linee 1/3, ma è un modo utile per creare una buona divisione della superficie. Dopo aver diviso la cornice in nove parti uguali, diventa molto più facile inserire le cose nella cornice. È un modo per raggiungere un certo equilibrio nella composizione distribuendo ogni componente importante nel miglior modo possibile attraverso l’inquadratura. Non è necessario posizionare un orizzonte o un soggetto su una delle linee 1/3, a meno che non ci sia una buona ragione.

Non si tratta solo di 1/3 di riga quando si tratta di basi o terzi. Ci sono anche punti di interesse in cui le linee si intersecano. Questi punti di interesse sono davvero i punti in cui l’argomento riceverà maggiore attenzione. Ma spesso mettere un argomento su uno di questi siti non è abbastanza. C’è il rischio che l’immagine sia sbilanciata. In questo caso è necessario un altro elemento del telaio per il bilanciamento.

Diagonali e curve possono essere importanti per una buona composizione. Questi ti aiutano a dirigere lo spettatore attraverso l’inquadratura, spesso verso il soggetto principale. Idealmente, queste linee guideranno l’occhio attraverso l’intero fotogramma per evitare che le aree si ripetano. Dividere il frame per la regola dei terzi può aiutare in questo senso.

Posizionare gli elementi nella cornice, utilizzare i caratteri e trovare l’equilibrio nella composizione è un processo creativo. Dividendo la cornice in nove parti uguali, diventa molto più facile ottenere una composizione creativa. Rinunciare a questi utili font non aiuterà affatto la tua creatività. L’unico esempio in cui uccidi la terza regola della creatività è quando ti attieni ciecamente alla posizione di 1/3 degli oggetti.

Usa la regola dei terzi a tuo vantaggio

È difficile visualizzare la configurazione di base quando sei sul posto. La spirale di Fibonacci, sezione aurea o triangolo aureo si basa su calcoli matematici. Anche se spesso hanno senso, usarli durante le riprese è una sfida.

La regola dei terzi è facile da immaginare. Puoi anche attivare una griglia sulla fotocamera che mostra la regola dei terzi. Se possiedi una fotocamera mirrorless, queste linee guida sono visibili anche nel mirino elettronico.

Non utilizzarlo solo per posizionare un orizzonte o un soggetto su un terzo dell’inquadratura, ma lascia che la divisione della superficie ti aiuti a posizionare tutti gli elementi nel miglior modo possibile. Penso che questo sia il modo migliore per usare la regola dei terzi a proprio vantaggio.

Usi la regola dei terzi o sei un fotografo che la evita a tutti i costi? Per favore condividi la tua opinione e i tuoi pensieri nei commenti qui sotto.

Leave a Comment