8 Situations When Manual Exposure Is the Best Choice

Alcuni fotografi credono ancora che sia importante scattare in modalità manuale, indipendentemente dalla situazione in cui si trovano. Finché si ottiene l’esposizione corretta, non importa se viene eseguita manualmente o parzialmente dalla fotocamera stessa. Ma a volte una guida è in realtà l’opzione migliore.

Le moderne fotocamere offrono la possibilità di impostare automaticamente parte delle impostazioni di esposizione. Ti consente di ottenere l’esposizione corretta più velocemente. Se lo desideri, puoi anche effettuare tu stesso tutte le impostazioni in modalità manuale. La fotocamera mostra un’indicazione se è stata raggiunta l’esposizione corretta o quanto è necessario regolare per ottenere l’esposizione. Tutto dipende dalla misurazione della fotocamera stessa.

In un certo senso, l’impostazione manuale dell’esposizione corretta trasforma una fotocamera moderna in una vecchia. Usi la fotocamera proprio come le prime fotocamere con un esposimetro integrato. Sarà necessario ordinare l’apertura e la velocità dell’otturatore affinché le impostazioni corrispondano alla luce misurata.

Esposizione automatica o manuale, il risultato è lo stesso

Invece di richiedere personalmente ogni impostazione, è molto più semplice e veloce utilizzare la modalità automatica. Basta scegliere l’apertura e lasciare che la fotocamera imposti la velocità dell’otturatore corrispondente a te. Oppure scegli una velocità dell’otturatore e lascia che la fotocamera imposti l’apertura. Con le moderne fotocamere è possibile utilizzare un ISO automatico, se lo si desidera.

Ci sono casi in cui la quantità di luce misurata non mostra la migliore esposizione possibile. Proprio come nella modalità manuale, le modalità di esposizione automatica ti danno la possibilità di fare le cose per bene. Questa è la correzione dell’esposizione, che ti dà il pieno controllo sull’esposizione proprio come faresti in modalità manuale.

La fotografia riguarda la creazione di una foto eccezionale, non il modo in cui specifichi l’esposizione corretta. Lasciando alcune impostazioni alla fotocamera, avrai più tempo per trovare il modo migliore per fotografare il tuo soggetto e scegliere un’ottima composizione.

Tuttavia, ci sono anche situazioni in cui l’impostazione manuale è l’opzione migliore. Ho otto situazioni in cui l’impostazione dell’esposizione manuale offre davvero il massimo controllo sull’esposizione.

1. Per conoscere la relazione tra velocità dell’otturatore, apertura e ISO

Se sei un fotografo alle prime armi, potresti voler familiarizzare con la relazione tra velocità dell’otturatore, apertura e ISO. Con la modalità manuale, hai la possibilità di esercitarti su come la modifica delle impostazioni viene compensata dall’altra.

Assicurati solo di esercitarti solo se c’è tempo, poiché ci vorrà più tempo per raggiungere l’esposizione corretta. Se non hai tempo, usa una delle impostazioni di esposizione automatica. Non essere timido nel farlo. È importante ottenere l’immagine, piuttosto che come impostare l’esposizione.

2. Quando si utilizza il flash in interni

Forse uno dei motivi principali per impostare manualmente la fotocamera è utilizzare il flash incorporato. Per capirlo, devi conoscere le basi della fotografia con il flash.

Le impostazioni di esposizione determineranno quanta luce ambientale apparirà nell’immagine. Flash si occuperà di esporre il soggetto.

Se la stanza in cui ti trovi ha una quantità di luce costante, devi regolare l’esposizione alla luce ambientale una volta e lasciarla lì. In questo modo, le impostazioni di esposizione non saranno interessate se nella cornice appare una finestra luminosa.

È lo stesso se sei in uno studio. In questo caso, non si desidera che la luce ambientale appaia nell’immagine. Poiché il flash è la principale fonte di luce, è necessario regolare l’esposizione in base all’intensità del flash. Il modo migliore è impostare l’esposizione manualmente.

3. Scatta in interni senza flash

Se non vuoi o non ti è permesso usare il flash in ambienti chiusi, l’impostazione dell’esposizione manuale è spesso l’opzione migliore. All’interno, la luce è per lo più costante, il che significa che puoi impostare l’esposizione una volta e mantenerla lì.

Anche in questo caso, le impostazioni non saranno interessate se appare una fonte di luce intensa o un’area molto scura del fotogramma. Ma devi essere consapevole di controllare l’esposizione per ogni stanza che usi. Dopotutto, la quantità di luce può variare.

Inoltre, quando si scatta in una varietà di stanze, il passaggio all’impostazione automatica potrebbe essere più flessibile. Potrebbe impedire la necessità di modificare le impostazioni più e più volte.

4. Azione del puzzle

La quantità di luce dipende dall’angolo rispetto alla luce solare. Se scatti foto panoramiche, questo angolo potrebbe cambiare molto e l’esposimetro potrebbe mostrare una lettura diversa tra gli scatti.

Per evitare impostazioni di esposizione diverse tra fotogrammi diversi, è meglio selezionare l’esposizione media e impostarla manualmente. Sebbene la gamma dinamica delle moderne fotocamere consenta una certa flessibilità, è buona norma mantenere l’esposizione manuale per ogni panorama che crei.

5. Fotografia notturna

A seconda della località, potrebbe essere necessario passare alla modalità manuale durante le riprese notturne. Se c’è abbastanza luce artificiale disponibile, potresti probabilmente utilizzare una delle impostazioni automatiche, ma in ambienti bui l’esposimetro cercherà di rilevare un grigio medio, sovraesponendo le foto.

Se vuoi fotografare scie stellari o un gruppo di foto da impilare, un’impostazione di esposizione fissa è anche il modo migliore per farlo. L’ultima cosa che vuoi è cambiare le impostazioni di esposizione se l’esposimetro è influenzato da una fonte di luce casuale.

6. Quando la luce può cambiare improvvisamente

Come tutti sappiamo, l’impostazione automatica funzionerà su qualsiasi cambio di luce in una volta sola. È uno dei vantaggi delle impostazioni automatiche. Ma se non si desidera che l’esposizione sia influenzata da un improvviso cambiamento di luce, è necessario passare alla modalità manuale.

Un esempio di questa situazione è la fotogrammetria. I fuochi d’artificio sono un altro ottimo esempio di queste situazioni. Passando alla modalità manuale, puoi impostare la migliore esposizione possibile e non cambierà se viene aggiunta luce alla scena.

7, fotografia a lunga esposizione

La maggior parte delle fotocamere ha ancora un limite di 30 secondi, anche se al giorno d’oggi alcune offrono 60 secondi o più. Se è necessaria un’esposizione oltre questo limite, è necessaria un’impostazione manuale speciale. Questa è la posizione della lampadina.

L’impostazione della lampada consente di eseguire le esposizioni extra lunghe richieste con il filtro ND. Quando il tempo di esposizione non supera il limite, potrebbe essere possibile impostare l’esposizione automatica. Tuttavia, potrebbe essere saggio passare al manuale. Ti dà più flessibilità e controllo, proprio come la situazione in cui la luce cambia durante l’esposizione.

8. Solo perché ti piace usare la modalità manuale

L’ho tenuto per ultimo. Non hai bisogno di alcun motivo per scattare in modalità manuale. Se ti piace questo modo di accendere la fotocamera, dovresti farlo. Non c’è bisogno di giustificare la tua scelta, né hai bisogno di una scusa vuota come il controllo totale della fotocamera.

Basta impostare la fotocamera a proprio piacimento. L’unica cosa che conta è il risultato, non importa come sia stato raggiunto.

Come preferisci regolare l’esposizione? Stai utilizzando le funzionalità della fotocamera o stai ancora utilizzando la fotocamera alla vecchia maniera? Per favore condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto.

Leave a Comment